In Puglia la Campagna educativa itinerante sul cyberbullismo ‘Una vita da social’

0
488
Il 40% dei ragazzi trascorre on line più di 5 ore al giorno e al 13% è capitato di insultare via web personaggi famosi. Sono alcuni dei dati che emergono da un'indagine sull'hate speech, condotta tra ragazze e ragazzi tra i 14 e i 18 anni, affidata da Generazioni Connesse a Skuola.net e all'Università degli Studi di Firenze. I dati sono stati forniti in occasione della partenza della nuova campagna itinerante della Polizia di Stato' una vita da social' che vuole sensibilizzare i giovani sui pericoli della rete. ANSA/POLIZIA DI STATO +++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++

Fa tappa in Puglia la 4/a edizione di ‘Una vita da social’ con ‘#unaparolaeunbacio’, la campagna educativa itinerante della polizia di Stato sui temi dei social network, del cyberbullismo, dell’adescamento online e sull’importanza della sicurezza della privacy, presentata a Roma lo scorso 5 febbraio alla presenza della presidente della Camera, Laura Boldrini.

Come riferisce in una nota il dirigente del compartimento polizia postale e delle comunicazioni Puglia, Maria Letizia La Selva, oggi l’iniziativa si è tenuta a Bisceglie (Bat) mentre domani si svolgerà a Brindisi in viale Regina Margherita, nelle adiacenze dell’ufficio Dogana, e il 31 marzo a Taranto sul Lungomare Vittorio Emanuele, nei pressi della Rotonda.
“Incontreremo i ragazzi a bordo del nostro Truck, insieme a docenti e genitori – afferma nella nota La Selva – per parlare dei pericoli della rete”. Anche alcuni big del mondo dello spettacolo saranno virtualmente presenti con video-messaggi diretti ai giovani.

ansa

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO