Cronaca: sequestro beni 3 milioni a boss barese

0
752
Un'auto della pattuglia della Guardia di Finanza al lavoro in provincia di Pisa, oggi 10 gennaio 2012. Dopo il blitz cortinese dell'Agenzia delle Entrate questa volta le Fiamme Gialle stanno effettuando controlli fiscali a Pisa. ANSA/FRANCO SILVI

La Guardia di Finanza di Bari ha sequestrato beni per un valore di circa 3 milioni di euro, fra cui un bar nel quartiere Japigia, ritenuti riconducibili al boss Cosimo Fortunato. Il provvedimento di sequestro è stato disposto dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari su richiesta della Procura.

In particolare sono stati sequestrati due auto, due rapporti bancari e un bar, formalmente intestato ad un famigliare di Fortunato. “Dimostreremo al Tribunale – ha commentato il difensore del pregiudicato, l’avvocato Nicola Quaranta – la riconducibilità del compendio aziendale sequestrato esclusivamente al proprietario, persona differente e terza rispetto a Fortunato”. Il boss, con precedenti penali per associazione mafiosa, furti, rapina, estorsioni, corruzione e resistenza a pubblico ufficiale, è attualmente detenuto agli arresti domiciliari.
Fortunato è inoltre indagato in una inchiesta della Dda di Bari su presunti certificati medici falsi per avere benefici penitenziari.

ansa

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO