Il djset dei Fare Soldi nel party Ubique di Bari

0
764

Sabato 4 marzo al Kabuki di Bari, per la rassegna elettronica curata da Ubique, si esibiranno i Fare Soldi, duo di origine friulana, composto da Luca Melloni e Davide Amari, rispettivamente in arte Luka Carnifull e Santana Pasta.

Ci siamo conosciuti una trentina d’anni fa in un centro estivo – hanno affermato i due – eravamo gli unici due bambini che non volevano giocare a calcetto. Scegliere di lavorare in duo è stata una naturale prosecuzione delle varie esperienze, come musicisti prima e come tuttofare di un’etichetta indipendente poi. Non ci rimaneva che provare a scrivere musica assieme”.

Questo progetto musicale, creato nel 2010 in quel di Udine, in poco tempo è diventato un nome familiare per chiunque amasse le moderne sonorità disco. Con passione, impegno e una certa ossessione per la ricerca del groove perfetto, hanno realizzato alcuni remix, per Duck Sauce, Beyoncé, Congorock, Toro Y Moi, tanto per citarne alcuni, che hanno raggiunto i dancefloor di tutto il mondo, pubblicati da etichette rinomate come Southern Fried, Ministry of Sound, Kitsuné. Anche le tracce inedite prodotte hanno avuto il supporto di importanti figure internazionali come il noto dj Armand Van Helden, Alan Braxe, The Magician, Dimitri From Paris, A-Trak e altri ancora. Questa intensa attività ha permesso ai due di esibirsi  in America, in buona parte dell’Europa e anche in Asia. Il suono dei Fare Soldi, inquadrato nel genere “Frico disco”, è uno strano calderone di sonorità a cavallo tra il passato e il futuro. Tra i principali successi della loro discografia c’è il remix di “No Diggity” dei Blackstreet  nel 2013, “Disco Or Die”, EP di 5 tracce pubblicato nell’ottobre dello stesso anno su Riotmaker Records, il remix del brano di Madonna “Stardust” e la loro versione di “Bitch do’n kill my vibe” di Kendrick Lamar nel 2014.

C’è un legame forte fra la cucina del nostro territorio e la nostra musica. Il ‘Frico’, tipico piatto friulano a base di formaggio patate e cipolla, ci è sempre sembrato la giusta metafora per il nostro sound genuino e festaiolo”.

Durante la loro performance proporranno i brani contenuti nel loro nuovo lavoro discografico “21+”, nel quale hanno raccolto sia groove potenti ed emozionanti, che sentimenti maturi come attrazione, desiderio, paura, rimpianto , amore e per il quale hanno collaborato con varie figure del mondo musicale come la cantante olandese Mc Divina, i connazionali M + A, l’astro nascente del beatmaking Godblesscomputers e il cantante, compositore e produttore discografico australiano Mr Sam Sparro. Non mancheranno poi i brani che li hanno resi noti nel panorama musicale quali “Occhio Trombino”, “Disco Durello”, “Chiapponzilla Remix”, “Cassa Forte” e tanti altri ancora.

Al termine del loro djset, si continuerà allo stesso modo con l’esibizione dei Leland Did It, progetto di musica alternative rock. I cinque elementi fondatori ci gravitano intorno durante i live, miscelando le parti di elettronica con il suono più rock delle chitarre e della voce dando vita a una new wave, synth dance ed elettronica oscura.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO