Bari: altro licenziamento nella ditta Oerlikon-Graziani, i lavoratori in sciopero

0
762
L'ingresso dell' azienda Oerlikon Graziano di Cascine Vica dove Antonio Forchione è stato licenziato per sopravvenuta inidoneità fisica dopo aver subito un trapianto di fegato, Torino, 9 Marzo 2017 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

La Fiom-Cgil di Bari informa che lunedì 20 marzo prossimo, i lavoratori della Oerlikon-Graziano sciopereranno per quattro ore in solidarietà con Massimo Paparella, licenziato – secondo l’azienda – per “sopravvenuta inidoneità fisica”.

“Lo sciopero è proclamato dalla Fiom di Bari che sottolinea come, in realtà – è detto in una nota – Massimo Paparella, che ha ricevuto la lettera di licenziamento al rientro al lavoro dopo un intervento cardiaco, sia il lavoratore che aveva denunciato le immotivate e ingiustificate regole delle pause collettive imposte dall’azienda”.
Per la Fiom “il licenziamento costituisce l’ennesimo atto unilaterale e di barbarie delle corrette relazioni industriali consumatosi nella Oerlikon-Graziano. L’epilogo di un corso di azioni e scelte brutali, improntate a fare azienda sulla pelle dei lavoratori”. Lunedì 20 marzo, in concomitanza con le quattro ore di sciopero – conclude la nota – si terrà una manifestazione di fronte alla Oerlikon-Graziano di Bari.

fonte ansa

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO