Agguato a Vieste, illesi il pregiudicato e la famiglia

0
773
Posto di blocco dei carabinieri durante le ricerche di Giovanni e Martino Piscopo, di 51 e 45 anni, scomparsi il 18 novembre scorso da Vieste. I corpi carbonizzati dei due imprenditori turistici sono stati trovati oggi in una Alfa Romeo 156 station wagon in localita' 'Posta Telegrafo', tra Peschici e Vieste, nel Gargano. ANSA / FRANCO CAUTILLO

Un pregiudicato di 26 anni, Girolamo Perna, è stato arrestato dai carabinieri dopo che aveva risposto al fuoco ad uno o più malviventi – la dinamica non è ancora chiara – che gli avevano teso un agguato con colpi di pistola mentre era in auto con la moglie e i due figli in tenera età. Nessuno è rimasto ferito nella sparatoria.

   Il fatto è accaduto verso la mezzanotte di ieri. Secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, il pregiudicato aveva appena parcheggiato l’auto quando, non appena è sceso dalla vettura, uno sconosciuto gli ha sparato contro alcuni colpi di pistola. Il giovane è quindi rientrato in auto prendendo una pistola che deteneva illegalmente ed ha fatto fuoco all’indirizzo degli aggressori, che sono fuggiti. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri per risalire all’autore o agli autori dell’agguato, mentre il pregiudicato è stato arrestato.

ansa

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO