Al teatro Abeliano di Bari in scena “Gente di facili costumi”

0
768

Dopo il successo delle scorse stagioni ottenuto con Coppia aperta quasi spalancata, Antonio Salines e Francesca Bianco, sempre diretti da Carlo Emilio Lerici, tornano al Teatro Abeliano di Bari a divertire il pubblico con una commedia scritta a quattro mani da Nino Manfredi e Nino Marino, “Gente di facili costumi”: sipario sabato 11 marzo alle 21.00 e domenica alle 18.00 (info 0805427678; www.teatridibari.it).

Andato in scena per la prima volta nel 1988, con lo stesso Nino Manfredi nei panni del protagonista, questo testo è considerato ancora oggi uno dei testi più eclatanti apparso sulle scene teatrali italiane negli ultimi anni

Anna, nome d’arte sul lavoro “Principessa”, è una prostituta che rincasa tardi la notte, disordinata e rumorosa che disturba Ugo, l’inquilino del piano di sotto. L’uomo è un intellettuale che vivacchia scrivendo per la tv e per il cinema, che sogna di fare un film d’arte e avrebbe bisogno di un po’ di tranquillità per concentrarsi.

La vicenda prende il via la notte in cui Ugo sale al piano di sopra per lamentarsi con la coinquilina rumorosa e lei, per la confusione, lascia aperto il rubinetto dell’acqua della vasca. Con conseguente allagamento del piano di sotto e necessità di Ugo, afflitto anche da uno sfratto, di trovare rifugio da “Principessa”.
Da questa convivenza “forzata” prendono il via una serie di esilaranti situazioni. Sino al sospirato happy-end.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO