Marzia, da studentessa a docente UniFg

0
786
La professoressa Marzia Albenzio (Università Foggia) il giorno della laurea. Oggi è l'Ordinario più giovane d'Italia nel settore 'Zootecnia speciale', ma Marzia Albenzio, 45 anni nel prossimo mese di agosto, non solo è il secondo Ordinario donna in un settore caratterizzato da una preponderante presenza di uomini, è anche la prima studentessa dell'Università di Foggia ad aver fatto tutta la trafila: dai banchi alla cattedra del Dipartimento di Scienze agrarie.

Oggi è l’Ordinario più giovane d’Italia nel settore ‘Zootecnia speciale’, ma Marzia Albenzio, 45 anni nel prossimo mese di agosto, non solo è il secondo Ordinario donna in un settore caratterizzato da una preponderante presenza di uomini, è anche la prima studentessa dell’Università di Foggia ad aver fatto tutta la trafila: dai banchi alla cattedra del Dipartimento di Scienze agrarie.

“Vivo il mio – racconta Marzia Albenzio – come il traguardo di un territorio, qui sono nata e qui volevo continuare la mia formazione”. Marzia Albenzio è la prima foggiana ad aver fatto tutta la trafila all’interno dell’Università di Foggia: da studentessa a laureata, da ricercatrice a professore Associato, fino a diventare Ordinario della Facoltà/Dipartimento in cui ha mosso i primi passi. Si è laureata il 10 ottobre 1996 (110 con lode, tesi in Microbiologie degli alimenti presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Foggia allora sede gemmata dell’Università di Bari).

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO