Michele Emiliano vuole perdere 20 kg in caso di vittoria della segreteria PD, “dobbiamo crederci?”

0
877
Il governatore della Puglia, e candidato segretario del Pd, Michele Emiliano, durante la sua partecipazione al programma di Rai2 "Night Tabloid", condotto da Annalisa Bruchi, Roma, 16 febbraio 2017. ANSA/ MAURIZIO BRAMBATTI

Mentre il Partito Democratico rischia di morire, Michele Emiliano, candidato alla segreteria e presidente della Regione Puglia, dichiara che in caso di vittoria dimagrirà di 20 kg.

Sono in pochi a credere che in caso di vittoria Michele Emiliano possa dimagrire, è noto a tutti in Puglia come il presidente sia una buona forchetta. Non sarebbe più lui, forse nemmeno più piacevole alle tante donne che lo ammirano per il suo carisma e per la sua stazza fisica che trasmette sicurezza.

Quanto alla sua dieta, le dichiarazioni sono oggi arrivate nel programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora. “Vincere la corsa alla segreteria sarebbe importantissimo, quindi varrebbe la pena mantenere questa promessa. Anche se in Italia, il posto dove si mangia meglio al mondo, è difficilissimo fare una dieta”, ha aggiunto il governatore pugliese a Rai Radio1. Durante queste settimane di animata discussioni politica, è dimagrito o ingrassato? “Ho perso qualche chilo, ma non troppo, sicuramente non nel range che vi ho promesso”.
“Quando voglio fare le primarie? Tanto”, ha risposto il governatore pugliese, “non decidiamo noi, decide il capo, Renzi, quando tornerà dalla California. Cosa è andato a fare Renzi in America? “E’ andato nella Silicon Valley a vedere come si creano posti di lavoro. E’ la seconda volta che va in America e mi lascia come un salame, la volta precedente lo fece alla Fiera del Levante”.

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO