Puglia: Garante sequestrata, ‘erano esasperati’

0
682
+++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++ Una immagine della garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza, Filomena Albano, tratta dal sito del Garante. ANSA/GARANTE NAZIONALE PER L'INFANZIA E L'ADOLESCENZA

Per la garante nazionale dei minori e degli adolescenti, Filomena Albano, il sequestro-lampo avvenuto ieri pomeriggio nel centro governativo di Cassano delle Murge (Bari) che ospita minorenni migranti non accompagnati, non è stato un “sequestro”, ma un “blocco”.

“Siamo rimasti bloccati – ha spiegato durante la visita alla comunità accoglienza per minori non accompagnati di Trani -, le nostre auto sono rimaste bloccate e ci è stato impedito di uscire. Per fortuna, l’intervento tempestivo dei carabinieri, che hanno dialogato con i ragazzi, è riuscito a sbloccare la situazione. Dobbiamo porre l’attenzione sui diritti dei ragazzi – ha aggiunto – che conoscono i loro diritti, sanno che per legge devono rimanere nei centri di prima accoglienza 60 giorni e, dal 61/o giorno, a giusta ragione, si chiedono perché stiano ancora lì”.

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO