Teatro in Puglia: Bisceglie, Putignano, Mesagne

0
731

Tre spettacoli previsti domani venerdì 10 febbraio in Puglia col Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito delle stagioni di prosa dei Comuni di Bisceglie, Putignano, Mesagne.

Regia di Enrico Ianniello; nella foto Giovanni Ludeno, Enrico Ianniello, Renato Carpentieri, Tony Laudadio

A Bisceglie, Teatro Garibaldi, alle 21.00, Premio Ubu e Premio Butaca, arriva I giocatori, di Pau Mirò, per la regia di Enrico Ianniello e i Teatri Uniti di Napoli, assi sulla scena a cominciare dallo stesso Ianniello e poi Renato Carpentieri, Tony Laudadio, Luciano Saltarelli, Marcello Romolo. In un vecchio appartamento napoletano, intorno a un tavolo, quattro uomini giocano a carte. La stanza è il rifugio dove il fallimento è la regola, non l’eccezione. I soldi sono spariti da tempo, come qualsiasi possibilità di successo personale. Ma proprio sul punto di toccare il fondo, i quattro decidono di rischiare il tutto per tutto.

 A Putignano nel Teatro Sala Margherita alle 21.00 Principio Attivo Teatro con Opera nazionale combattenti ne I giganti della montagna atto III , regia di Giuseppe Semeraro. Il testo ispirato a Pirandello. è un lavoro sulla forza del legame tra il pubblico e il teatro. In questo spettacolo ci sono due pubblici, uno immaginario, evocato dietro un grande fondale bianco e uno reale presente in sala, tra questi due fuochi la nostra compagnia. Siamo partiti dalle parole di Pirandello agonizzante mentre descrive a suo figlio la parte finale del dramma e a queste parole ci siamo attenuti in maniera fedele.

A Mesagne, Teatro Comunale, alle 21.00, ancora Pirandello questa volta con L’uomo la bestia e la virtù, con Marco Grossi, Marianna de Pinto, Maurizio Semeraro, Enzo Toma, Francesco Annoscia, la regia di Marco Grossi. Mascherare un tradimento, salvare le apparenze, tenere le maschere sociali a protezione di se stessi che nella farsa si deformano sino a divenire mostruose e disumane.

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO