Al Petruzzelli di Bari si conclude la nona edizione del Premio Mimmo Bucci

0
851

La nona edizione del “Premio Mimmo Bucci – Festival Nazionale della musica emergente si è conclusa ieri sera.  Il teatro Petruzzelli di Bari  è stato per tre ore un contenitore straordinario di buona musica, con le band in gara e l’ospite atteso, il batterista Will Hunt.

Mimmo Bucci,  il cantante scomparso prematuramente la notte del 15 maggio 2007, ucciso da una moto pirata sul lungomare di Bari.  Dopo la sua morte tante sono state le iniziative in sua memoria,  il Premio Bucci è stato negli anni un trampolino di lancio per giovani musicisti. Ospite speciale il batterista di Vasco Rossi, Will Hunt,  oggi del gruppo  Evanescence in tour in Italia e all’estero. E’ stata la band internazionale ad infiammare gli animi dei tanti giunti al Petruzzelli, compreso il primo cittadino, Antonio Decaro. Quest’ultimo ha premiato i gruppi musicali:  primo classificato Njoy, secondo Noir le Club e terzo Keplero.

Di spessore l’intervento comico di Antonello Vannucci, barese in grado di rispolverare  vizi e virtù dei suoi cittadini, poi ancora il comico nazionale Francesco Scimemi. Ottima la conduzione di Mauro Pulpito.

Nel pomeriggio la signora Francesca Lozito, madre di Mimmo Bucci, ha incontrato Will Hunt e la band, una famiglia quella Bucci che è già pronta per organizzare la prossima edizione del festival di musica emergente. Nell’arco della serata sono stati proiettati momenti di vita di dell’artista barese prematuramente scomparso e che il grande Vasco Rossi ha anni fa ricordato in un suo concerto.

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO