Puglia: 9 arresti per usura tra Taranto e Matera

0
631
L' interno di una banca oggi 15 maggio 2012 a Pisa.ANSA/FRANCO SILVI

Militari del Gruppo di Taranto della Guardia di finanza hanno eseguito nove arresti, nella provincia ionica e in quella di Matera, dei quali sei in carcere e tre ai domiciliari, per i reati di associazione per delinquere finalizzata all’esercizio abusivo di attività finanziaria ed all’usura.

Il provvedimento, disposto dal gip del tribunale di Taranto Filippo Di Todaro, su richiesta del sostituto procuratore Giovanna Cannarile, è l’epilogo di un’attività investigativa eseguita dalle Fiamme gialle anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche. La presunta organizzazione avrebbe erogato finanziamenti a tassi usurari ai danni di imprenditori in difficoltà economiche. L’organizzazione avrebbe fatto capo al 53enne lizzanese Cosimo Damiano Surgo, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Lizzano (Taranto). Eseguito il sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie per 200 mila euro. Tra vittime un noto imprenditore salentino del settore calzaturiero.

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO