Agìmus Stagione 2017: al via sabato 14 gennaio con un Concerto per Eduardo. Tra gli ospiti internazionali Ray Mantilla

1
943

Sei concerti “obliqui”, da sabato 14 gennaio, al Teatro van Westerhout e a Palazzo Pesce di Mola di Bari, con ospiti internazionali, tra i quali spicca il percussionista americano Ray Mantilla. Le Stagioni dell’Agìmus (Associazione Giovanni Padovano Iniziative Musicali) dirette da Piero Rotolo nella rete Orfeo Futuro, tornano nel 2017 con la loro consolidata programmazione “trasversale” a partire dall’inaugurale «Concerto per Eduardo» al Teatro van Westerhout: un viaggio attraverso le voci dei personaggi cari all’autore di «Napoli Milionaria» e «Filumena Marturano», con una produzione per quartetto d’archi, clarinetto e voce recitante nata all’interno dello spettacolo «Io parlo napoletano, scusate…» che ha segnato nel 2009 il debutto alla regia di Maurizio Pellegrini all’Accademia dei Filodrammatici di Milano.

La prima parte della ventitreesima edizione delle Stagioni dell’Agìmus, sostenuta dalla Regione Puglia e dal Comune di Mola di Bari, proseguirà domenica 29 gennaio a Palazzo Pesce con un itinerario tra melodramma e arie da camera italiane (Bellini, Puccini, Tosti) e Zarzuelas e Canciònes spagnole (Granados, Falla, Luna), protagonista il soprano Maria Eugenia Boix con la pianista Anna Ferrer, mentre il 18 febbraio l’ensemble Umberto Giordano, guidato dalla foggiana Gianna Fratta (recente protagonista sul podio del concerto di Natale al Senato), suonerà al van Westerhout musiche di Beethoven in un originale spettacolo dedicato al compositore tedesco con la partecipazione straordinaria dell’attore Giampiero Mancini.

Concerto doppio il 5 marzo, sempre al Teatro Comunale, che verrà aperto da Piero Rotolo, impegnato in un recital pianistico fuori dagli schemi, all’interno del quale il musicista pugliese proporrà un’antologia di capolavori (troppo noti) e di rarità pianistiche (troppo poco note) di grande effetto emotivo per un pubblico curioso. Seguirà la performance del violoncellista Luciano Tarantino che, con il pianista Giuseppe Bini, presenterà il progetto discografico «Cello Encores» incentrato sui cosiddetti pezzi da bis.

Quindi, il 18 marzo, ancora al van Westerhout, sarà di scena una leggenda vivente della musica latino-americana, il percussionista newyorchese di origini portoricane Ray Mantilla, già accanto a Max Roach, Art Blakey, Charles Mingus e Tito Puente, atteso nel concerto «American and Carribean Songs» con il collaudato quartetto del chitarrista Maurizio Di Fulvio e la vocalist Alessia Martegiani.

Nello stesso solco si inserisce l’evento di chiusura (data ancora da definire) con il Patagonien Quartett, formazione di stanza a Vienna ma composta da musicisti latino-americani impegnati nella reinterpretazione in chiave classico-europea della propria tradizione. L’appuntamento di Mola, un’esclusiva nazionale, viene realizzato in collaborazione con la Tim Competition, il Trofeo internazionale di musica che ha visto il gruppo di Christian Kausel (violino), Daygoro Serón (violoncello), Franco Hernàndez (basso) e Alejandro Lopez (chitarra) affermarsi nel 2016.

PROGRAMMA

Sabato 14 gennaio  ore 21.00 (ore 11.00 matinèe)           

Teatro Comunale Niccolò van Westerhout – Mola di Bari

Ha da passà ‘a nuttata: concerto per Eduardo

Domenica 29 gennaio ore 19.30

Palazzo Pesce – Mola di Bari

Canción, Ópera y Zarzuela

Sabato 18 febbraio  ore 21.00             

Teatro Comunale Niccolò van Westerhout – Mola di Bari

Le canzoni di Ludwig

Domenica 5 marzo ore 18.30

Teatro Comunale Niccolò van Westerhout – Mola di Bari

Concerto doppio

Sabato 18 marzo  ore 21.00             

Teatro Comunale Niccolò van Westerhout – Mola di Bari

American and carribean songs

RAY MANTILLA special guest

Data da definire

Teatro Comunale Niccolò van Westerhout – Mola di Bari

PATAGONIEN QUARTETT

INFO

tel. 368 56 84 12 – 393 993 5266
www.associazionepadovano.it  –  

info@associazionepadovano.it
https://www.facebook.com/AssociazionePadovano

 

BIGLIETTI

12 euro | 10 euro (>65anni) | 5 euro (<30anni)

1 euro (ragazzi <14anni) | gratuito (possessori AgìmusCard)

– Riduzione Family: ingresso gratuito per un <18anni;

ridotto per un adulto; intero per un adulto

– Ingresso gratuito per un accompagnatore di disabile non autosufficiente

– Progetto Scuola: ingressi gratuiti per scuole che riconosceranno crediti

formativi per la frequenza di cicli di concerti

 

ABBONAMENTI

In alternativa all’acquisto dei singoli biglietti (modalità, comunque, sempre attiva),
è possibile assistere agli spettacoli e, nello stesso tempo, sostenere l’associazione, sottoscrivendo una:
AgìmusCard_sostenitore (150€) (ingresso gratuito per 12 mesi a tutti i concerti con posto riservato)
AgìmusCard_fidelity (100€) (ingresso gratuito per 12 mesi a tutti i concerti eccetto “eventi”)
AgìmusCard_studente (20€) (ingresso gratuito per 12 mesi a tutti i concerti eccetto“eventi”)
L’AgìmusCard può essere acquistata in qualsiasi momento e conserva la validità per 12 mesi a partire dalla data di sottoscrizione. Essa garantisce un vantaggioso, comodo e sicuro accesso (gratuito, senza code, senza prenotazioni, senza acquisto di biglietti per singoli concerti) ma, soprattutto,costituisce l’unico concreto sostegno all’attività dell’associazione, favorendone un costante potenziamento della qualità e quantità d’offerta.

BOOKING
Biglietteria online   www.associazionepadovano.it
Botteghino            luogo e giorno dei concerti
Bonifico su c/c      IT77 X033 5901 6001 0000 0075 320 – Associazione Giovanni Padovano

HOT NEWS:  Carta del Docente  – 18app

I Docenti di ruolo e i Ragazzi nati nel 1998
possono utilizzare il loro Bonus Cultura per accedere ai nostri concerti.
L’ Associazione Giovanni Padovano Iniziative Musicali (AGÌMUS) è esercente fisico
registrato/abilitato a ricevere Buoni/abbonamenti e Buoni/biglietti.
Per ottenere/generare i Buoni:
cartadeldocente.istruzione.it  (esercente fisico – ambito “Spettacoli dal vivo”)
www.18app.italia.it (esercente fisico – categoria “Concerti”)

di Antonio Carbonara

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO