Roberto Binetti in concerto a Milano con “La Musica parla. Il corpo si anima”

0
697

Giovedì 12 gennaio il compositore ROBERTO BINETTI sarà in concerto a Milano presso il Teatro Edi Barrio’s (Piazza Donne Partigiane -ore 21.00 – ingresso con donazione minima di 10 euro, Per informazioni e prenotazioni: delfina.boni@nphitalia.org, tel 02 54122917) con “La Musica parla. Il corpo si anima”,  spettacolo di raccolta fondi a favore dei bambini accolti in una casa famiglia del quartiere della Barona. Per l’occasione Roberto Binetti eseguirà i brani del suo album di piano solo “UNIVERSO FANTASIA (Bollettino Edizioni Musicali / Egea Music) insieme ad inediti e improvvisazioni. Le note jazz/classiche del compositore saranno impreziosite dalle coreografie contemporanee dei danzatori Cristian Cucco e Alice Beatrice Carrino della prestigiosa compagnia di danza Susanna Beltrami.

Lo spettacolo è organizzato dalla Fondazione Francesca Rava (www.nph-italia.org), una Onlus che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo, tramite adozioni a distanza, progetti, attività di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e volontariato.

Il concerto è in collaborazione con DANCEHAUSpiù (www.dhpiu.com), un progetto di network sostenuto dal MIBACT che prevede attività di promozione e formazione del pubblico, showformat coreografici e seminari e, in linea con le tendenze culturali del momento, esperienze come le residenze artistiche e la contaminazione con il design, la moda e la musica dal vivo.

L’album “Universo Fantasia” racchiude 10 composizioni inedite per piano solo interamente composte ed eseguite da Roberto Binetti, con la partecipazione di Marco Decimo al violoncello.

Questa la tracklist dell’album“Intimate Affresco”, “Universo Fantasia”, “In Front of Winter Sea”, “What a strange place”, “It rains outside”, “Energy for life”, “Sweet Melancholy”, “Gnom”, Friends of Mine”, “The Fleeting Thought”

«Il tema è un’idea che prende forma, l’improvvisazione è uno stato dell’animo: le mie note nascono dall’unione di questi due elementi della musica che si rincorrono e si sostituiscono fino a completarsi in un intimo affresco – spiega Roberto Binetti in merito al disco – “Universo Fantasia” è un mondo di fantasia, uno spazio dove potersi rifugiare, dove immaginare, dove pensare, un luogo fantastico per volare con la mente.  Sedersi davanti al pianoforte e iniziare a suonare: il mondo è come sospeso e naturalmente affiorano nuove melodie, a volte pronte per essere colte, a volte invece leggere ed impalpabili.  “Universo Fantasia” vola con le note: melodie cantabili calme ed contemplative si intrecciano con libere improvvisazioni in un’alternanza di colori e suggestioni».

 Il video di “The Fleeting Thought”, brano estratto dall’album “Universo Fantasia”, è visibile al link https://www.youtube.com/watch?v=T4wi5D6oiVw.

 Roberto Binetti è un autore, arrangiatore e produttore di musiche originali. Suona dall’età di 6 anni, spinto dall’emozione che ogni genere musicale può offrire: dalla musica classica ai concerti jazz-fusion negli storici locali milanesi (Capolinea, Tangram, Scimmie) con proprie formazioni, dalle registrazioni televisive (Canale 5, quale pianista di Rossana Casale) a concerti in teatri e festival (concerti di Gloria Gaynor a Nizza e a Montecarlo), dalla composizione di musiche per spettacoli teatrali (Teatro San Babila Milano, regia di  Alberto Ferrari) alla partecipazione in trasmissioni televisive RAI e Mediaset, dove ha collaborato con i  Maestri Pippo Caruso e Peppe Vessicchio. Roberto Binetti ha partecipato a progetti discografici e live con diverse formazioni jazz, pop e di musica d’autore italiana. Da diversi anni collabora con il coro Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus (diretto da Mauro Penacca) per registrazioni discografiche, concerti e manifestazioni culturali a scopo benefico in Italia e all’estero. Roberto Binetti è inoltre l’autore di alcune delle musiche che hanno accompagnato il duo comico Ale e Franz sul palco del loro spettacolare show “Tanti Lati – Latitanti”.

Fonte Parole e Dintorni

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO