Vitantonio Taddeo lancia il suo messaggio di speranza contro le povertà

1
1055

Con una lettera interviene in queste ore il Segretario Generale FNP CISL Puglia, Vitantonio Taddeo, un pensiero di speranza verso i cittadini più deboli in Italia e colpiti da una povertà sempre più in crescita

Nel 2017 non possono più essere tollerate simili tragedie”, le parole di Vitantonio Taddeo entrano nel merito dei tanti episodi di cronaca che da tempo fanno notizia. Il gelo di questi giorni ha causato la morte di alcuni senza tetto, per non dimenticare la triste storia di Angelo, morto assiderato che  aveva chiesto aiuto alle istituzioni e  il cui appello è caduto nel vuoto. Quest’ultimo un padre separato, come tanti che non riescono a vivere dignitosamente e che alla fine sono costretti a chiedere aiuto alle Caritas Italiane. Taddeo ricorda l’impegno  di Papa Francesco che ha aperto chiese e locali per accogliere i poveri di Roma.

La Chiesa, così come le associazioni di volontariato, non possono tutto, non possono sostituirsi a coloro che hanno il dovere di occuparsi e risolvere questi grandi disagi sociali, si fa un gran parlare di reddito di cittadinanza, di dignità, proprio tanto, ma in tal senso possiamo affermare che, fino ad ora, solo la Regione Puglia ha deliberato il provvedimento, mentre a livello nazionale non si è passati dalle parole ai fatti“.

La morte di un clochard a Bari interpella  le coscienze per quello che si dovrebbe fare, quel senza tetto è morto in una piazza centrale della città, nell’indifferenza dei passanti.

Tra le proposte del segretario l’uso di caserme, capannoni industriali, ex basi americane, scuole, uffici, conventi, luoghi ormai abbandonati.  Bisogna  “volare in alto ed  essere capaci di avere grandi progetti“.

di Antonio Carbonara

1 COMMENTO

  1. La riduzione dei Parlamentari…….la riduzione dello stipendio……tant decantati in campagna elettorale …poteva essere insieme alla riduzione delle liquidazioni dei Menager e le liquidazioni dei grandi direttori ministeriali e commerciali e bancari…
    potevano essere un congruo contributo per il Reddito di cittadinanza e ridurre le disuguaglianze eccessive che ci sono in Italia.

LASCIA UN COMMENTO