DAB 2017: in scena Giselle del Balletto di Roma al Teatro Kismet OperA di Bari

0
1005

Mercoledì 11 gennaio 2017 alle ore 21.00 Teatro Kismet OperA lo spettacolo Giselle del Balletto di Roma apre DAB 2017, la stagione di danza contemporanea del Comune di Bari realizzata dal Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con Teatri di Bari e Altradanza (informazioni www.teatropubblicopugliese.it).

The Speech – Irene Russolillo / Lili Estaras

Il Balletto di Roma affida ai due autori contemporanei Itamar Serussi Sahar e Chris Haring la riscrittura di Giselle. La compagnia porta in scena il doppio remake di un classico in cui la tragica trama si confonde con gli ingredienti della danza di oggi e con le strutture di pensiero della quotidianità contemporanea. Per la prima volta, Giselle coinvolge in un’unica creazione due coreografi, e i loro team internazionali di collaboratori, con identità artistiche originali e distinte, portatori di approcci creativi e coreografici diversi. A ciascuno è commissionato un atto del balletto ed entrambi propongono un’analisi profonda della trama gettando nuova luce sugli snodi drammaturgici e sui valori che la storia di Giselle può ispirare oggi. Prendendo spunto dalla composizione originale che affianca vicende ambientate nel mondo terreno e trasposizioni nell’aldilà, gli universi artistici di Serussi e Haring con Liquid Loft definiscono i due mondi in cui si sviluppano i loro immaginari. GISELLE  Spettacolo in due atti concept development Peggy Olislaegers musiche originali ispirate alla partitura di Adolphe Adam rielaborazioni musicali Richard Van Kruysdijk, Andrea Berger coreografie ITAMAR SERUSSI SAHAR E CHRIS HARING/LIQUID LOFT.

DAB 2017, in programma tra Teatro Kismet OperA e Nuovo Teatro Abeliano sino al 13 aprile, propone  22 coreografie per 13 appuntamenti con tutte le evoluzioni e le novità dal mondo del contemporaneo nazionale e internazionale.  Omaggi a Shakespeare, laboratori con i coreografi, masterclass per le scuole di danza, incontri di introduzione alla visione, workshop e conferenze di esperti del settore, il ritorno di Dab lab, con un offerta molto più vasta di coreografi a contatto con le scuole del territorio, non solo di Bari città. E ancora un FOCUS, in aprile, dedicato questa volta ad Enzo COSIMI, coreografi tra i più interessanti della scena italiana. Firma nel tempo con la sua compagnia produzioni per i più prestigiosi festival e teatri internazionali, collaborando con grandi artisti  tra i quali Miuccia Prada, Luigi Veronesi, Richie Hawtin, Aldo Tilocca, Louis Bacalov, Aldo Busi, Daniela Dal Cin, Robert Lippok e Fabrizio Plessi con il quale crea Sciame, primo lavoro di video danza italiano. 12 e 13 aprile al Teatro Kismet, Estasi e Sopra di me il diluvio i due lavori che propone.

Un altro approfondimento sarà dedicato invece a Roberto Castello, da ritenersi il più ideologicamente impegnato e scomodo tra i coreografi che hanno fondato la danza contemporanea in Italia. Nel 1984, è tra i fondatori di Sosta Palmizi. Nel 1993 fonda ALDES. Riceve svariati premi, tra cui il Premio UBU nel 1986. Durante la sua carriera, collabora, tra gli altri, con Peter Greenaway, Eugène Durif, Rai3 / Fabio Fazio e Roberto Saviano, Studio Azzurro

Tutti gli spettacoli saranno introdotti come sempre da uno speech, sia all’Abeliano che al Kismet. All’interno di DAB la rassegna ESPLORARE-generazione contemporanea, a cura di Altradanza, di Domenico Iannone, con 8 coreografie al Teatro Abeliano tra cui il debutto de La tempesta proprio di Altradanza.

Qualche segnalazione: quasi già sold out – i due spettacoli più gettonati dagli abbonati della  stagione di prosa – Bolero e La sagra della primavera di MM Contemporary Dance Company; il ritorno a Bari della Compagnia junior Balletto di Toscana; tra tutte le proposte spicca anche il bellissimo Robinson di Michele Di Stefano, coreografo molto apprezzato l’anno scorso in DAB con Aterballetto.

Importante in DAB la politica di sostegno ai giovani coreografi (in cartellone la cerignolana Irene Russolillo, la presenza di Francesca Foscarini, l’ultima volta a Bari in Dab con Sciarroni nel 2013_14,  la seconda volta invece per il tranese Davide Valrosso (tutti il 15 gennaio) e il 23 febbraio gli esordienti in rassegna Fabrizio Delle Grazie e Angelo Petracca (Abeliano) in tre lavori inediti con il supporto di Altradanza insieme a Rosellina Goffredo, riferimento della danza in Puglia.

Critici e docenti tra i più noti del settore a coordinare le sessioni di analisi prima degli spettacoli: FRANCESCA BERNABINI (critico e giornalista), MASSIMO CAROSI (direttore artistico Danza Urbana), MASSIMILIANO CRAUS (critico e docente) SILVIA POLETTI (critico e docente) MARIA GRAZIA PORCELLI (docente UniBa) MASSIMILIANO CRAUS (critico e docente)  CARMELO ZAPPARRATA (critico e docente) MARINELLA GUATTERINI (critico e docente).

Le compagnie che vedremo sui due palchi: Balletto di Roma, la produzione della vetrina AnticorpieXplo (Shelter e Cosmopolitan beauty con Fabio Novembrini e Roberta Racis. Davide Valrosso.Francesca Foscarini.Irene Russolillo), Compagnia Menhir, Aldes-Roberto Castello, Simona Bertozzi, Altradanza, Compagnia Junior Balletto di Toscana, Fabrizio Delle Grazie-Angelo Petracca-Rosellina Goffredo, MM Contemporary Dance Company, MK Michele Di Stefano, Enzo Cosimi e per il DAB KIDS Diario di un brutto anatroccolo di Tonio De Nitto-Compagnia Transadriatica. Anche due incontri tenuti da Gemma Di Tullio (responsabile danza Tpp) e Mimmo Iannone (direttore Altradanza) su sostegno e la promozione della giovani danza d’autore in Italia.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO