Attentato al mercatino di Natale di Berlino: 12 morti

0
685
The trailer of a truck stands beside destroyed Christmas market huts in Berlin, Germany, Tuesday, Dec. 20, 2016, the day after a truck ran into a crowded Christmas market and killed several people. (ANSA/AP Photo/Markus Schreiber) [CopyrightNotice: Copyright 2016 The Associated Press. All rights reserved.]

“Il sospetto terrorista arrestato nega il crimine. Il 23enne finora contesta tutto”: lo scrive l’agenzia Dpa citando “ambienti della sicurezza” in relazione alla strage di ieri nel mercatino di Natale a Berlino.

La Bild online, citando ambienti impegnati nelle indagini, scrive che il presunto attentatore sarebbe un pachistano di 23 anni. La Dpa riporta che, secondo quanto hanno finora ricostruito le autorità, il giovane sarebbe arrivato in Germania nello scorso febbraio attraverso la rotta balcanica. Secondo quanto riferisce la Zdf, il presunto attentatore avrebbe “abbandonato il tir dopo l’azione fuggendo in direzione est”. È stato però individuato e inseguito da alcuni testimoni che hanno avvertito la polizia. L’uomo ha attraversato il Tiergarten, grande parco al centro di Berlino, ed è stato poi bloccato dalla polizia all’altezza della Colonna della vittoria, a poco più di un chilometro di distanza dal luogo della strage.

Secondo quanto riferisce la Welt sul sito online, “la polizia di Berlino ritiene” che il pachistano arrestato non sia il guidatore del tir” e che questi sia ancora “armato e a piede libero”. La Welt scrive di aver appreso la notizia da alti funzionari della sicurezza. Anche la Bild online riporta la stessa notizia ma con un punto interrogativo: “la polizia ha il falso uomo?”.

L’Isis avrebbe rivendicato l’attacco. La Pmu, la coalizione delle milizie irachene che combattono il califfato, ha letto la rivendicazione su un canale online dell’Isis.

Fonte Ansa

di  Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO