“New Sud Ensemble” a “Luci e suoni d’artista” a Ruvo di Puglia

0
573

Doppio appuntamento con la musica sabato 3 e domenica 4 dicembre a Ruvo di Puglia nell’ambito di “Luci e suoni d’artista”, il progetto ideato e promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ruvo e finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del programma regionale di Puglia Promozione “Semplicemente Puglia”.

Sabato 3 dicembre alle 20.30 il sagrato della cattedrale tornerà a trasformarsi in palcoscenico per ospitare il jazz meridiano del “New Sud Ensemble” di Pino Minafra  (Pino Minafra, tromba-flicorno; Vito Francesco Mitoli, tromba; Roberto Ottaviano, sax soprano e alto; Nicola Pisani, sax soprano e baritono; Michele Marzella, trombone; Livio Minafra, pianoforte; Pasquale Gadaleta, contrabbasso; Vincenzo Mazzone, batteria-percussioni).

Espressamente per “ Luci e suoni d’artista” Pino Minafra porta sul palco un ensemble storico del jazz italiano, il “Pino Minafra Sud Ensemble”. Rispetto ai tempi del rivelatore “Sudori” (album del 1995) e del fortunatissimo “Terronia” (disco vincitore del “Top jazz 2005”), la formazione ha subito alcuni cambiamenti; componenti storici del sodalizio (Carlo Actis Dato, Daniele Patumi, Sandro Satta, Lauro Rossi) hanno lasciato il posto a nuovi compagni di strada (Roberto Ottaviano, Nicola Pisani per citarne alcuni), ma se diversi sono i nomi che compongono la lineup, uguale è rimasta la voglia di ricercare un suono Meridionale che attinga da un Sud reale ed immaginario, in cui  grido, melodia e ironia convivono in uno strano equilibrio. Un Suono che – come dice lo stesso Minafra – non vuole e non deve piacere a tutti.

Il concerto del New Sud Ensemble vedrà anche la partecipazione dei percussionisti del Bembè Percussion Ensemble, il gruppo di giovani musicisti guidato da Tommaso Scarimbolo, protagonista, sempre sul sagrato della cattedrale, sempre alle 20.30 del concerto di domenica 4 dicembre.

Lo spettacolo, dal titolo Echi dalle Murge, nasce invece dall’ascolto dei suoni e dei silenzi recuperati sull’altopiano. Questo concerto per ensemble tra multipercussioni e strumenti melodici, strumenti colti e raccolti, danze e voci, porta sul palco 35 giovanissimi elementi. Echi dalle Murge vuole rappresentare un modo di essere dentro un luogo attraverso momenti poetici e deliri collettivi. E a proposito di deliri, durante il concerto è prevista la partecipazione estemporanea di Pino e Livio Minafra.

“Luci e suoni d’artista” è un progetto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ruvo di Puglia finanziato dall’Assessorato al Turismo della Regione Puglia nell’ambito di #InPuglia365, programma regionale di sostegno alla destagionalizzazione turistica invernale.

Le luci d’artista rimarranno in città per tutto il periodo natalizio fino almeno al 10 gennaio.

di Antonio Carbonara

 

LASCIA UN COMMENTO