Bari: generare culture non violente, gli appuntamenti del 29 e 30 novembre

0
536

Nell’ambito del programma “Generare culture non violente”, promosso dall’assessorato al Welfare e dall’ufficio del Garante regionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza con la collaborazione della rete cittadina, proseguono gli appuntamenti ideati e realizzati per sensibilizzare i cittadini, specialmente le nuove generazioni, alla condivisione di una cultura nonviolenta e rispettosa delle donne e delle differenze.

“Tra oggi e domani, grazie all’impegno dei protagonisti della rete di Generare culture non violente, sono tantissime le iniziative e le occasioni per mettersi in gioco e riflettere sulle dinamiche della prevaricazione e della violenza che ci riguardano tutte e tutti, interrogandoci sulla possibilità di un cambio di approccio, oggi più che  mai necessario, alle questioni di genere – commenta Francesca Bottalico -. In questi due giorni, in particolare, avremo modo di ascoltare la voce e il vissuto dei più giovani: i minori stranieri non accompagnati del Centro Shalom, che racconteranno storie di resilienza legate alla propria esperienza di sradicamento e successivo approdo a una realtà completamente nuova, e gli adolescenti che frequentano il Centro polivalente per minori di Japigia, che presenteranno il  cortometraggio “Io di te non ho paura” animando il dibattito successivo sui temi della violenza. Ci sarà spazio anche per un laboratorio esperienziale con le modalità del Cineplay che indagherà non solo sul vissuto della donna all’interno della relazione con l’uomo maltrattante ma focalizzerà l’attenzione anche sulla figura del maltrattante, il suo pensiero, i suoi atteggiamenti tipici, il suo comportamento, per permettere ai partecipanti di entrare nei processi di identificazione/proiezione per poi uscirne con una nuova consapevolezza. Anche i reading di questo pomeriggio alla Biblioteca dei ragazzi e delle ragazze sono pensati per seminare nuova consapevolezza circa i diritti di tutti gli esseri umani, e delle bambine in particolare, di liberarsi dagli stereotipi e vivere la propria unicità con forza e coraggio”.

 Di seguito le iniziative che si terranno oggi, martedì 29 novembre:

 Word cafè

Attività laboratoriale organizzata da Caf / Cap “Centro Orizzonti”

Ingresso riservato agli utenti del servizio

29 novembre, ore 17,00 – 19,00, presso la sede del Caf / Cap “Centro Orizzonti”, a San Pio, in via della Felicità

Il laboratorio, tenuto dagli educatori del Centro Orizzonti in collaborazione con gli operatori del Centro antiviolenza comunale, intende affrontare tematiche e dinamiche che si sviluppano nel corso dell’adolescenza. Il laboratorio è riservato ai minori inseriti presso il Centro Orizzonti.

centrorizzontis.spirito@gmail.com

080 5337536

Il cammino delle donne

Evento culturale organizzato da Soroptimist International Club Bari

Ingresso gratuito senza prenotazione

29 novembre, ore 16,30 – 18,00, presso la sede del Caf / Cap “Centro Orizzonti”, in via della Felicità, San Pio

Percorso itinerante della vita di una donna dalla nascita alla rinascita.

centrorizzontis.spirito@gmail.com

080 5337536

 

Bambine ingegnose, ribelli e resilienti

Letture animate a cura di Biblioteca Ragazzi[e]

Ingresso gratuito senza prenotazione

29 novembre, ore 17,30, presso la sede della Biblioteca Ragazzi[e], a parco 2 Giugno, ingresso via della Resistenza

Letture animate di storie in cui le protagoniste ci ricordano che la battaglia contro gli stereotipi di genere è costellata di azioni di resiliente bellezza e che la libertà di essere riconosciute/i come persone speciali e uniche è un diritto insopprimibile di ogni essere umano. Piccoli reading e letture ad alta voce rivolte a bambine e bambini e famiglie gestite dalle bibliotecarie e da mamme e papà come lettrici e lettori volontari.

biblioteca@progettocitta.org

080 9262102

 Domani, mercoledì 30 novembre, tanti gli appuntamenti in programma:

 Resilienti non si nasce…si diventa…l’aiuto dentro e fuori di me

Laboratorio organizzato dalla cooperativa sociale “Operamica”

Ingresso gratuito con prenotazione

30 novembre, ore 18,00 – 20,00, presso la sede del Caf/Cap “don Tonino Bello”, a Santa Rita, in via Costruttori di Pace

Un laboratorio dedicato a minori e famiglie.

Viene richiesta la prenotazione per creare un percorso al termine del quale si ipotizza di generare un prodotto da condividere

coop.soc.operamica@gmail.com

080 5036830

 

Percorsi…volti…storie

Laboratorio d’arte intergenerazionale organizzato da Caf/Cap Murat – San Nicola

Ingresso riservato agli utenti del servizio

30 novembre, dalle ore 16,30, presso la sede del Caf/Cap Murat – San Nicola, in strada del Carmine 11

Laboratorio intergenerazionale d’arte finalizzato alla realizzazione di una tela che rappresenterà il volto di una donna protagonista di una storia di contrasto alla violenza. Il volto sarà realizzato attraverso l’uso delle impronte delle scarpe, simbolo delle cultura non violenta.

caf.sannicolamurat@progettocitta.org

080 5289075

 

La mia parte del sè: storie di vissuti e di riscatto

Confronto/dibattito sul tema della violenza e su come la resilienza viene attuata dai ragazzi organizzato dalla comunità educativa per minori “Casa Shalom”

Ingresso gratuito senza prenotazione

30 novembre, dalle 20,00, presso la sede del centro interculturale “Abusuan”, in strada Vallisa 67/68

Confronto e dibattito sul tema della violenza e su come la resilienza viene attuata dai ragazzi, nello specifico minori stranieri non accompagnati, protagonisti dei cosiddetti “viaggi della speranza” e del successivo adattamento a realtà diverse da quella d’origine.

Lettura e ad approfondimento del libro del giornalista italiano Fabrizio Gatti, “Bilal. Viaggiare, lavorare, morire da clandestini”. Approfondimento con realtà associative locali e, a seguire, cena tipica maghrebina e bengalese, interamente preparata da minori stranieri non accompagnati della comunità educativa Casa Shalom, gestita dalla cooperativa sociale C.A.P.S.

nicoladf@hotmail.it

327 2586086

392 0555850

 

Io, di te NON HO PAURA!

Mostra fotografica e proiezione di cortometraggi, organizzate dal Caf/Cap Japigia in collaborazione con il Centro antiviolenza comunale

Ingresso gratuito senza prenotazione

30 novembre, dalle ore 16,30, presso la sede del Caf/Cap Japigia, in via Giustina Rocca 9

Proiezione di un cortometraggio realizzato dagli adolescenti del CAP dal titolo “…Io di te NON HO PAURA!” seguito da un dibattito sul fenomeno della violenza di cui saranno protagonisti gli stessi ragazzi e ragazze.

Mostra di fotografie selezionate e rielaborate con l’utilizzo di simboli e segni propri della violenza.

cafcap.japigia@gmail.com

 

#cercol’uomo

laboratori esperienziali con le modalità del Cineplay, a cura di a.p.s. ITAL di Bari – a.p.s. NOESIS di Noci – a.p.s. VENTI DI SCAMBIO di Conversano – CIRCOFORUM di Bari – LIBRIAMOLA di Mola di Bari – cooperativa sociale ANIMALENTA di Conversano

Ingresso gratuito con prenotazione

30 novembre, ore 18,00 – 20,00, presso la sede della Chiesa Santa Teresa dei Maschi, strada Santa Teresa dei Maschi

Gli incontri proporranno una metodologia esperienziale e tecniche proprie degli action-methods, per facilitare interesse e partecipazione attiva. Le fasi di ciascun incontro prevedono un momento iniziale di coinvolgimento del gruppo, un’esperienza centrale di cineplay e un momento, conclusivo dell’incontro, di condivisione.

Il cineplay è una proposta laboratoriale con una doppia valenza, espressiva e formativa, che compone l’immagine cinematografica e le tecniche centrali dello psicodramma/psicoplay di J.L. Moreno. Il laboratorio di cineplay facilita l’emersione dei processi di identificazione/proiezione e la loro presa di coscienza vissuta. La fase centrale, con il cineplay, utilizza sequenze cinematografiche selezionate e il gioco di ruolo per permettere l’espressione di emozioni, sentimenti, pensieri; nel gioco di ruolo si sviluppa il confronto tra esperienze e vissuti, emergono le differenze, si cerca il dialogo. La fase di condivisione è un ritorno riflessivo sull’esperienza vissuta, con l’obiettivo di incrementare la capacità di ogni partecipante di considerare l’esistenza e la legittimità di punti di vista diversi dal proprio. Nel primo cineplay (cadevo sempre dalle scale) ci si soffermerà sul vissuto della donna all’interno della relazione con l’uomo maltrattante e si farà riferimento alle difficoltà ed ai diversi fattori di resilienza, importanti quando la donna decide di separarsi. Nel secondo cineplay (uomini che maltrattano le donne) verrà, invece, focalizzata la figura del maltrattante, il suo pensiero, i suoi atteggiamenti tipici, il suo comportamento. I due incontri sono a numero chiuso e per la partecipazione è necessario prenotarsi

Un evento organizzato da infonoesis2016@gmail.com

366 1801213

389 5868599

 

Donne rom . Storie di esclusione e di inclusione intorno al fuoco (II edizione)

Evento informativo organizzato da EUGEMA Onlus associazione di volontariato interculturale

Ingresso gratuito previa prenotazione

30 novembre, dalle 17.00 alle 19.00, presso Campo rom di Japigia

Con le donne del campo rom di Japigia riunite intorno al fuoco, si narreranno storie di esclusione nei diversi contesti ma anche esperienze di inclusione. Un processo di resilienza di alcune donne che attraverso l’istruzione hanno riscattato la propria dignità nella famiglia e nell’intera comunità, permettendo loro di prendere coscienza del giusto riconoscimento tra gli uomini.

corsinadepalo@gmail.com, 1eugema@libero.it

3454323094

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO