Bari e Trani per il Piano Strategico della Cultura per la Puglia

0
826

Doppio appuntamento mercoledì 30 novembre per Piil Cultura, Piano strategico della Cultura per la Puglia, percorso partecipato che riunisce istituzioni, imprese, operatori, artisti e cittadini finalizzato alla costruzione di una strategia d’intervento delle politiche culturali regionali 2014/2020.

A Trani, Polo museale a partire dalle ore 12.00, il workshop Cultura d’impresa per l’impresa culturale e creativa condotto da Giuseppe Giaccardi consulente di strategia e web economy, occasione per avviare e strutturare un percorso di trasformazione e crescita di realtà non profit e imprese culturali, contribuire a generare nuove opportunità di messa in rete e creazione di lavoro e mestieri qualificati ed intercettare le nuove policy pubbliche. Un importante appuntamento dedicato a sostegno, formazione e sviluppo di associazioni culturali non profit, compagnie teatrali, gruppi musicali, società di comunicazione e design, organizzatori di eventi, professionisti e esperti.

A Bari invece, ore 16.00 Officine degli Esordi, è in programma IMPRESA CULTURA. Creatività, partecipazione, competitività. Presentazione del Rapporto Annuale Federculture 2016 con saluti e apertura dei lavori diSilvio Maselli – Assessore alle culture, turismo e partecipazione Comune di Bari, presentazione del rapporto annuale di Claudio Bocci – Direttore Federculture, interventi di Vincenzo Bellini – Presidente Distretto Puglia Creativa, Paolo Ponzio – Coordinatore Piano Strategico della Cultura per la Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, Maurizio Sciarra – Presidente Apulia Film Commission e chiusura dei lavori affidata a Loredana Capone – Assessore Industria Turistica e Culturale, Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali Regione Puglia.

Prima del weekend della cultura in programma 16,17 e 18 dicembre in simultanea a Foggia, Bari e Lecce (iscrizioni ancora aperte sul portale web www.piiilculturapuglia.it), si svolgeranno altri tavoli tecnici territoriali che prevedono il coinvolgimento di istituzioni e soggetti che operano nell’ambito della Cultura. Il weekend della cultura prevede tre grandi conferenze territoriali per confrontarsi e interrogarsi su cinque temi, Prodotto, Identità, Innovazione, impresa, Lavoro, e sei aree d’intervento, attività culturali, istituzioni culturali, spettacolo dal vivo, beni culturali e ambientali, industria creativa, industria audiovisiva. A margine di ciascuna conferenza sarà redatto e pubblicato un report che costituirà il documento di partenza per la redazione del Piano strategico.  I lavori del weekend saranno coordinati da un gruppo di esperti composto da: Francesco Cascino, Contemporary Art Consultant, direttore artistico Arteprima Non profit e docente di Arte, Mercato, Rigenerazione e Sviluppo, per il tema PRODOTTO, Alessandro Leogrande, scrittore, vicedirettore del mensile «Lo straniero», per il tema IDENTITA’, Patrizia Asproni, Presidente Confcultura,  per il tema INNOVAZIONE, Guido Guerzoni, docente presso SDA Bocconi, per il tema IMPRESA, Michele Trimarchi, professore ordinario di Economia Pubblica all’Università di Bologna, per il tema LAVORO.

Il Piano Strategico della Cultura, che segue il Piano Strategico del Turismo realizzato negli scorsi mesi, è un progetto dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, nello specifico del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, e si avvale del supporto del Teatro Pubblico Pugliese cui è affidata la gestione operativa nell’ambito del Programma Operativo Convergenza linea 4 “Tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale” per la realizzazione dell’intervento ”Piano Strategico della Cultura e promozione della lettura in Puglia”.

di Antonio Carbonara

 

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO