“Maestri e Margherite” al teatro Garibaldi di Bisceglie

0
650

Dal 17 al 20 novembre p.v., il Teatro Garibaldi di Bisceglie, diretto da Carlo Bruni, inaugura la sua nuova stagione di prosa con il prologo: MAESTRI E MARGHERITE. Un vero e proprio festival d’autunno che, mutuando il titolo dal bellissimo romanzo di Bulgakov, si propone di valorizzare le qualità di un territorio che ha scelto la cultura come motore di sviluppo. Superando i confini dell’edificio canonico, il Teatro infatti dialoga con il borgo antico della città, con il reciproco vantaggio di goderne e valorizzarne bellezza, attrattività, e partecipa a quella sfida per la destagionalizzazione turistica che la Regione Puglia inquadra nel progetto In Puglia 365.

In scena un teatro che non smette di mettersi in gioco coniugando costruttivamente tradizione e tradimento. Il pubblico in movimento fra il palcoscenico del comunale, il bellissimo piano nobile di Palazzo Tupputi e l’antico complesso conventuale di Santa Croce, potrà godere di soste gastronomiche e visite guidate gratuite, in giro per un borgo che mette insieme: un castello normanno angioino, una cattedrale in scintillante romanico/pugliese, il bugnato classico di un palazzo nobiliare, gli emozionanti ex voto di un museo diocesanoe molte osterie pronte a coronare le serate di teatro.

Arturo Cirillo, Massimo Verdastro e Carlo Cerciello sono i maestri. Un filo di colleganza unisce i loro spettacoli: tutti impegnati a indagare l’umano sul confine; tutti in bilico su quegli impervi cornicioni della vita che richiedono al teatro di dialogare con la poesia più che con la prosa.Le margherite, Sara Bevilacqua, Vittorio Continelli e Arianna Gambaccini, senza alcuna ambizione esaustiva, insieme allo spettacolo d’apertura, in matinée, dedicato da La bottega degli apocrifi a Lorenzo Milani, rappresentano invece parte di quel vasto e florido campo che ormai fa del teatro pugliese un caso esemplare.

Orientato com’è a valorizzare le qualità del territorio, il programma accoglie in apertura anche la presentazione del Piano Strategico per la Cultura e il Turismo della Regione Puglia, con la guida dell’assessore regionale Loredana Capone, il direttore del dipartimento cultura Aldo Patruno, il Sindaco della città, Francesco Carlo Spina, il presidente della provincia Nicola Giorgino e Ruggiero Mennea, membro della commissione regionale per le attività produttive. In chiusura, domenica: un mercatino dalla terra al mare curato dal Gal Ponte Lama e un ciclo tour “oleario”, custodito da Biciliae. Visite guidate gratuite, per cui è consigliabile la prenotazione (080.3968554 – info@iatbisceglie.it); informazioni e biglietti presso il botteghino del Garibaldi, raggiungibile anche ai numeri 080.395703 – 371.1189956 (sistemagaribaldi@gmail.com).

Fonte Ufficio Stampa Teatro Pubblico Pugliese

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO