“Luci e suoni d’artista” a Ruvo di Puglia

0
934

Sarà una Ruvo d’artista quella che farà mostra di sé dal primo fine-settimana di dicembre in occasione di “Luci e suoni d’artista”, il progetto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ruvo finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del programma regionale di Puglia Promozione “Semplicemente Puglia”.

Il ricco programma della tre giorni messo a punto dall’assessorato prevede un itinerario di luci d’artista con corpi luminosi sospesi e proiezioni che percorrerà il centro storico di Ruvo, da piazza Matteotti alla Cattedrale, attraverso Corso Alcide De Gasperi e via Vittorio Veneto.

Illuminata “ad arte”, Ruvo ospiterà nelle tre serate una serie di eventi e iniziative culturali di pregio: tre visite guidate proporranno ai visitatori, ma anche ai cittadini ruvesi curiosi di conoscere meglio la propria città, tre itinerari originali: le vie dei nobili (2 e 3 dicembre alle ore 18.00, partenza dagli uffici IAT), le vie del sacro (sabato 3 alle ore 16.00) e le vie dei vivi e dei morti, attraverso i viali del cimitero monumentale (domenica 4 alle ore 18.00).

La sera del venerdì 2 sarà dedicata al teatro, con lo spettacolo “Griselda” di e con l’attrice Antonella Ruggiero (Palazzo Caputi, ore 20.30) già in programma nella rassegna del Teatro Comunale; mentre il sabato pomeriggio spazio ai bambini e ai ragazzi con l’omaggio delle associazioni Calliope e Tra il dire e il fare ai romanzi di Roald Dahal (libreria Agorà ore 17.00).

Un ruolo particolarmente importante, in questa tre giorni, lo avrà la musica, con due concerti di alto livello: sabato torna sul sagrato della cattedrale Pino Minafra con il suo “New Sud Ensemble” (Pino Minafra, tromba-flicorno; Vito Francesco Mitoli, tromba; Roberto Ottaviano, sax soprano e alto; Nicola Pisani, sax soprano e baritono; Michele Marzella, trombone; Livio Minafra, pianoforte; Pasquale Gadaleta, contrabbasso; Vincenzo Mazzone, batteria-percussioni), un viaggio musicale dove il grido, la melodia, il ritmo, l’ironia e l’improvvisazione convivono in uno strano equilibrio, attingendo  da un Sud Reale e Immaginario (3/12, sagrato della Cattedrale, ore 20.30).

A chiudere la manifestazione sarà invece, domenica sera, Bembè percussion Ensemble con “Echi dalle Murge” di Tommaso Scarimbolo (ancora sul sagrato della Cattedrale alle 20.30), che vedrà impegnato un ensemble di multipercussioni e strumenti melodici, danze e voci, con 35 ragazzi in scena che rievocano le suggestioni “vissute” sulla Murgia.

Gli oggetti luminosi che coloreranno le strade del centro storico sono in via di realizzazione nell’ambito di “iLIGHT RUVO”, una serie di workshop e laboratori artistici aperti alla comunità e coordinati dalle associazioni Laboratori Tanè e La Capagrossa Coworking , in collaborazione con GiovanIdee Forum Ruvo di Puglia e Ruvosolidale, rete attivata dall’Assessorato alle Politiche Sociali.

“È andata proprio come avevamo immaginato – dice l’Assessora alla Cultura, Monica Filograno –: un gruppo di giovani competenti e pieni di aspirazioni si è messo al servizio di un progetto ideato come una possibilità di partecipazione per tutti  . Quando ci siamo candidati al bando InPuglia365 avevamo in mete proprio che la cittadinanza facesse come si fa in famiglia quando si prepara l’albero o il presepe: collaborare, fare ognuno qualcosa. Questo sono i workshop e quello che accadrà dal 2 al 4 sarà una festa partecipata e impreziosita da contributi musicali di grande pregio, come i due progetti ideati da Pino Minafra e da Tommaso Scarimbolo ”.

 “Vogliamo che questo Natale sia culturale e solidale al tempo stesso – ha detto il sindaco PasqualeChieco –  e per questo stiamo lavorando di concerto fra cultura e politiche sociali. Ruvo è una città d’arte, di cultura, di musica e di accoglienza e noi vogliamo sottolineare questa vocazione allargando quanto più possibile la partecipazione e rilanciando il livello dell’offerta. Di questi valori raccontano le opere e gli interventi artistici che stiamo promuovendo. Il disegno di una città e la sua programmazione culturale devono rispecchiarne spirito e vocazione”.

Intanto saranno accolte ancora per qualche giorno istanze e proposte per il periodo natalizio, la cui programmazione è quasi del tutto definita e che partirà il 2 dicembre per chiudersi all’epifania.

“Luci e suoni d’artista”, primo evento del cartellone natalizio organizzato dal Comune di Ruvo, è ideato e coordinato dall’assessorato Alla Cultura e Pubblica Istruzione in collaborazione con Forum Giovani. La direzione artistica del percorso luminoso è di Vittorio Palumbo in collaborazione con Laboratori TANE’ e La Capagrossa Coworking / XYZ Officine.

Itinerari guidati a tema a cura di PROLOCO di Ruvo di Puglia.

Partner CONFCOMMERCIO-ASCOM Ruvo Di Puglia.

Informazioni: IAT 080 3628428/080 3615419; su fb EVOLUZIONI.RUVO.

Per iscriversi ai workshop per la creazione delle sculture basta inviare una mail con oggetto “iLight Ruvo” all’indirizzo iscrizioni.giovanideeforum@gmail.com con dati anagrafici e contatti.

Fonte Addetto stampa: Luca Basso

di Antonio Carbonara

 

LASCIA UN COMMENTO