Bari: estratti i nominativi degli scrutatori per il referendum

0
825

La Commissione Elettorale Comunale, presenti l’assessore Angelo Tomasicchio (presidente) il consigliere Michele Caradonna e il consigliere Michele Picaro, si è riunita ieri, giovedì 10 novembre 2016, alle ore 12, per procedere alla nomina dei 1075 scrutatori da impiegare per la costituzione dei seggi elettorali (Uffici di sezione), in occasione della consultazione referendaria del prossimo 4 dicembre.

La nomina degli scrutatori è stata effettuata mediante estrazione, in conformità a quanto deciso all’unanimità dalla Commissione Elettorale Comunale lo scorso 12 gennaio (verbale n. 1/2016):

1. il 25% degli scrutatori dovrà essere estratto tra gli iscritti all’albo degli scrutatori del Comune di Bari e alla banca dati “disoccupati e/o inoccupati”;

2. il 25% degli scrutatori dovrà essere estratto tra gli iscritti all’albo degli scrutatori del Comune di Bari e alla banca dati “disabili”;

3. il 50% degli scrutatori dovrà essere estratto tra gli iscritti solo all’albo degli scrutatori del Comune di Bari;

4. saranno esclusi dal sorteggio gli iscritti all’albo degli scrutatori del Comune di Bari che alla data della consultazione abbiano compiuto il 65° anno di età;

5. sarà garantito il rispetto della parità di genere, ovvero un ugual numero di componenti di sesso femminile e maschile sul numero complessivo dei sorteggiati (e non per ogni ufficio di sezione, visto che la consultazione di tipo referendario prevede tre scrutatori per ogni ufficio di sezione ordinaria);

6. sarà rispettato il “criterio di distanza”, cioè i componenti di ogni Ufficio Elettorale di Sezione saranno sorteggiati nella rispettiva“ex Circoscrizione” di appartenenza, nei limiti del numero delle nomine da effettuare per ogni seggio elettorale.

Le percentuali indicate ai punti 1, 2, 3, valide in generale per tutte le consultazioni per le quali sono previsti quattro scrutatori, sono state pari al 33% circa, tenendo conto che la consultazione referendaria prevede tre scrutatori per ogni ufficio di sezione “ordinaria”.

L’assessore Tommasicchio e i consiglieri Caradonna e Picaro ringraziano l’Ufficio Elettorale per aver consentito di dare attuazione a quanto indicato dalla Commissione Elettorale Comunale, ed esprimono, pertanto, soddisfazione per il raggiungimento di questo importante traguardo per la Città di Bari.

Si precisa inoltre che il consigliere Sabino Mangano è componente della VI Commissione Consiliare, e non della Commissione Elettorale Comunale, come erroneamente indicato nel comunicato stampa del 9 novembre 2016, in cui si dava conto della conferenza stampa di presentazione delle nuove modalità scelte per il sorteggio degli scrutatori.

Fonte Ufficio stampa Comune di Bari

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO