Bari: centri ludici prima infanzia, in pubblicazione le graduatorie degli utenti

0
622

La ripartizione Servizi alla persona rende noto che sono in pubblicazione, a questo link, le graduatorie aggiornate degli utenti dei due centri ludici per la prima infanzia TreTrentaseiMesi. I due centri ludici sperimentali per la prima infanzia si trovano presso la scuola “Melo da Bari” e all’interno del parco Don Tonino Bello.

I centri sono finanziati dal Comune di Bari-Assessorato al Welfare con fondi PAC e gestiti dall’ATI composta dalle cooperative sociali Progetto Città e GEA. Si tratta di un servizio gratuito e rivolto a bambine e bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi residenti nel Comune di Bari.

I due centri ludici saranno aperti fino al prossimo 28 luglio, dal lunedì al venerdì, per due turni (uno antimeridiano dalle ore 8 alle 13 e uno pomeridiano dalle ore 15.30 alle 18).

Alle bambine e ai bambini iscritti è proposto un percorso educativo connotato da elevati standard qualitativi e strutturali, fondato sulla centralità del gioco, della fantasia e della creatività, mentre ai genitori il servizio offre un valido strumento di conciliazione dei tempi di vita familiare e lavorativa.

È ancora possibile inviare la domanda di partecipazione completa della copia del documento di identità del richiedente e redatta in conformità al Modello A (disponibile sul sito), che dovrà essere compilata e sottoscritta da uno dei genitori del bambino/a o da chi ha in carico la sua crescita e formazione. La documentazione dovrà pervenire all’indirizzo: Comune di Bari – Ripartizione Servizi alla Persona – POS Coordinamento Politiche Sociali Minori e Famiglie – Largo Chiurlia, 27 – 70122 Bari, con consegna a mano, o a mezzo PEC all’indirizzominoriefamiglie.comunebari@pec.rupar.puglia.itentro il 31 maggio 2017.

Sulla base delle domande pervenute entro la fine di ogni mese, vengono formulate e pubblicate sul sito web del Comune, entro il giorno 5 del mese successivo, le 4 graduatorie delle famiglie beneficiarie, redatte per ogni centro e per ogni turno secondo l’ordine di arrivo delle domande. In caso di domande pervenute nello stesso giorno e alla stessa ora viene data preferenza al bambino/a di età minore.

Le domande pervenute, eccedenti rispetto ai posti disponibili, confluiscono in una lista d’attesa per ognuno dei 4 turni, alla quale si attingerà per i successivi ingressi ogni qualvolta risulti vacante un “posto bambino” nel rispetto del rapporto numerico educatore/posti bambino.

La pubblicazione mensile sul sito web del Comune degli elenchi per ogni centro e per ogni turno delle domande ha valore di notifica agli interessati.

Fonte ufficio stampa Comune di Bari

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO