Atti sessuali su 14enne ad Ostuni, indagato 20enne

0
684

Un’ordinanza di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla presunta vittima, firmata dal gip del tribunale di Brindisi Paola Liaci, è stata eseguita dagli agenti del commissariato di Ostuni nei confronti di un 20enne ritenuto responsabile di atti sessuali su minori e ora indagato in stato di libertà.

Secondo quanto emerso dalle indagini, il giovane avrebbe adescato un 14enne e dopo aver “carpito la fiducia dal minore” lo avrebbe indotto a inviare foto su Whatsapp che lo ritraevano nudo, per poi convincerlo ad appartarsi in un giardinetto per subire palpeggiamenti e per essere costretto a compiere atti sessuali. I fatti risalgono al gennaio 2015. La polizia sta accertando se il 20enne abbia adescato altri adolescenti. Ad avviare le indagini, coordinate dal pm Francesco Carluccio, è stata la denuncia della madre del 14enne, il quale aveva confidato alla sorella di volerla “fare finita”. Gli agenti hanno sequestrato telefonini e pc dell’indagato, trovando riscontri alla denuncia.

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO