Bari: online l’avviso per la concessione di contributi a imprese e associazioni culturali

0
649

È in pubblicazione da questa mattina sul sito istituzionale del Comune, a questo link, l’avviso pubblico per la concessione di contributi alle imprese e alle associazioni culturali per l’anno 2016.

L’avviso è finalizzato a predisporre una graduatoria di iniziative e progetti culturali e di spettacolo da finanziare per l’importo complessivo di € 272.331, equamente suddivisi per le due macroaree individuate: attività culturali e attività di spettacolo, da assegnarsi sulla base della graduatoria redatta ad esito dell’avviso stesso, nel rispetto delRegolamento per l’erogazione dei contributi per attività culturali e di spettacoloapprovato in Consiglio comunale il 3 agosto scorso.

Potranno partecipare all’avviso le imprese e le associazioni culturali di cui all’articolo 6 del citato Regolamento, purché iscritte all’Albo comunale e che realizzino iniziative da svolgersi unicamente sul territorio cittadino.

Ciascun soggetto proponente, anche in forma associata, potrà richiedere un solo contributo.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione è fissato alle ore 12 del prossimo 21 novembre.

“Dopo averlo lungamente condiviso con le associazioni di categoria, in sede di Osservatorio per le attività culturali, e dopo i necessari adempimenti amministrativi e contabili svolti dagli uffici – commenta l’assessore alle Culture Silvio Maselli – siamo finalmente in grado di pubblicare il bando ed erogare le risorse per sostenere, nei limiti di quanto abbiamo a disposizione, imprese e associazioni culturali che ci aiutano a tenere culturalmente viva la città che amiamo. Questo è l’ultimo anno in cui, con estremo ritardo, sosteniamo gli operatori culturali. Dal 2017 finalmente tutto cambierà e, anche grazie alla introduzione delle triennalità, potremo pianificare al meglio il sostegno comunale agli operatori culturali e finanziare sempre più e sempre meglio la grande comunità creativa cittadina”.

Oltre alla domanda di ammissione correttamente compilata, gli interessati dovranno presentare il progetto artistico per il quale si richiede il contributo, completo del programma dell’iniziativa, con indicazione delle date e dei luoghi prescelti nonché dei prezzi al pubblico nel caso di iniziative che prevedano sbigliettamento.

Nel caso di attività e progetti culturali già realizzati, dovranno essere indicati con chiarezza il programma svolto, gli strumenti di comunicazione utilizzati, il numero di spettatori coinvolti, i contributi o finanziamenti ottenuti da terzi, l’elenco dei luoghi utilizzati.

Il progetto dovrà contenere anche il piano finanziario comprensivo delle entrate e delle uscite previste e il piano di comunicazione, con indicazione dei mezzi da utilizzare per promuovere la partecipazione del pubblico e l’impegno ad investire per la promozione una cifra compresa tra il 10% e il 15% dell’importo complessivo di progetto.

Le domande di partecipazione saranno valutate da un’apposita Commissione di valutazione nominata ai sensi dell’articolo 7 del Regolamento comunale.

Nel valutare i progetti la Commissione potrà assegnare al massimo 100 punti ripartiti secondo i seguenti criteri nel caso di domande presentate da associazioni e soggetti d’impresa: livello di qualità delle attività culturali proposte (max 20 punti), capacità operativa del soggetto proponente (max 20 punti), sostenibilità delle attività proposte, livello di collaborazione con altri soggetti e incidenza sul territorio (max 25 punti), congruità del contributo richiesto con il progetto presentato (max 15 punti), dimensione quantitativa (max 20 punti).

Ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento comunale, nella valutazione delle domande per le start-up culturali e creative, la Commissione assegnerà il punteggio previsto tenendo conto di: livello di qualità delle attività culturali proposte (max 25 punti), capacità operativa del soggetto proponente (max 15 punti), sostenibilità delle attività proposte e livello di collaborazione con altri soggetti (max 25 punti), incidenza sul territorio (max 20 punti), congruità del contributo richiesto con il progetto presentato(max 15 punti). 

Saranno ammessi all’assegnazione dei contributi esclusivamente i soggetti i cui progetti culturali avranno superato i 60 punti complessivi, dei quali minimo 15 per il livello di qualità delle attività culturali proposte e minimo 10 per la dimensione quantitativa del progetto..

A conclusione della fase di valutazione dei progetti e sulla base della graduatoria predisposta, la determinazione del contributo avverrà ai sensi dell’art. 8 punto 3 del vigente Regolamento comunale in base al quale, in ogni caso, il contributo non potrà essere superiore all’80% del disavanzo complessivo del progetto.

A sostegno delle singole iniziative sono comunque ammessi sponsor privati, altri contributi derivanti da soggetti pubblici o privati e lo sbigliettamento a pagamento.

Per ulteriori informazioni ed eventuali approfondimenti è possibile contattare la ripartizione Culture all’indirizzo e-mail:rip.cultura@comune.bari.it, ovvero il numero 0805773842/3843.

Fonte Ufficio stampa Comune di Bari

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO