Bari: esperti esterni per la valutazione dei progetti culturali

0
928

La Ripartizione Culture rende noto che è in pubblicazione sul sito istituzionale l’avviso per la formazione di un Albo di esperti esterni cui conferire incarichi di partecipazione a commissioni di valutazione di progetti culturali e di spettacolo per l’erogazione di contributi o altre agevolazioni.

L’Albo sarà articolato secondo due sezioni di specializzazione: attività dello spettacolo (musica, teatro, danza, cinema, spettacolo viaggiante e arti performative) e attività culturali (arti visive, letterarie, audiovisive, grafiche e laboratori) e sarà aggiornato annualmente. Ai sensi dell’art.6, comma 2, del Decreto legge n. 78/2010 (convertito nella legge n. 122/2010), l’espletamento di tale incarico è a titolo onorifico, ed è previsto unicamente il rimborso delle spese di viaggio sostenute nonché delle spese per la consumazione di un pasto giornaliero (per trasferte superiori a 8 ore, nel limite di € 30,55). Per l’anno in corso l’incarico non prevede alcun rimborso spese. Potranno presentare la propria candidatura persone con comprovata competenza e specifica esperienza, almeno quinquennale, nel settore della produzione culturale. La domanda di iscrizione dovrà essere inviata a mezzo raccomandata a/r, o a mano, o a mezzo agenzia di recapito all’indirizzo: ripartizione Culture e Sport, via Venezia 41 o all’indirizzo di posta elettronica certificatacultura.comunebari@pec.rupar.puglia.it entro le 12.00 di venerdì 11 novembre 2016.

“Quello del sostegno alle attività dello spettacolo e culturali – commenta l’assessore alle Culture Silvio Maselli – è un ambito sul quale c’è la massima attenzione da parte degli operatori del settore come pure dell’opinione pubblica. Dotarsi di un Albo di esperti che possano essere chiamati a sedere nelle commissioni delle gare comunali significa da una lato garantire piena trasparenza alle procedure, visto che chiunque abbia i requisiti previsti può iscriversi, dall’altro accrescere il tasso di partecipazione all’attività amministrativa in ambito culturale. Entrambi obiettivi che ci stanno molto a cuore. Spero saranno in tanti a manifestare il proprio interesse partecipando alla procedura”.

Fonte ufficio stampa Comune di Bari

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO