Lecce: status rifugiato a 2 palestinesi riconosciuto dal giudice monocratico del Tribunale civile

0
790

Ad un palestinese ‘richiedente asilo’, la cui figlia era stata ferita in Cisgiordania da un militare israeliano, il giudice monocratico del Tribunale civile di Lecce Ottavio Colamartino ha riconosciuto lo status di rifugiato dopo che la Commissione territoriale gli aveva concesso solo la protezione per motivi umanitari.

A comunicarlo è l’avvocato Mariagrazia Stigliano che ha seguito il caso del rifugiato politico ex-ospite di una struttura Sprar di Martina Franca (Taranto). Lo status di rifugiato è stato esteso dal giudice anche al fratello del palestinese che aveva fatto ricorso. L’Associazione Salam, ente gestore dello Sprar, aveva denunciato tempo fa quanto capitato al profugo palestinese, anche alla luce del grave episodio occorso in famiglia: il ferimento di sua figlia che all’uscita da scuola, a Nablus (in Cisgiordania), era stata raggiunta da un proiettile sparato da un militare israeliano. Solo con lo status di ‘rifugiato’, il palestinese avrebbe potuto ricongiungersi con la figlia.

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO