Bari: presentato il prologo shakespeariano della stagione comunale di prosa

0
855

16 spettacoli tra teatro, danza e musica messi in scena da compagnie regionali e nazionale in 8 contenitori culturali baresi compongono il prologo shakespeariano, in programma dal 1 novembre al 6 dicembre, della stagione comunale di prosa 2016/17 realizzata dal Comune di Bari in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Un programma di qualità definito attraverso un avviso pubblico che ha raccolto 38 istanze da tutta Italia e ha prodotto un calendario di iniziative che mette assieme le principali realtà baresi e prestigiose compagnie nazionali.

13 gli spettacoli selezionati dalla commissione artistica, composta da Clarissa Veronico e Franceso Asselta, che compongono il prologo aggiungendosi ai tre spettacoli già in programma: la prima nazionale di Dignità autonoma di prostituzione – special edition di Luciano Melchionna (AncheCinema Royal 8/13 novembre), Vladimir Macbetin della compagnia Ceca Spitfire Company (Teatro Palazzo 17/18 novembre) e Amleto – Die Fortinbrasmachine di Roberto Latini (Teatro Palazzo 5 /6 dicembre).

 “Siamo qui per presentarvi il prologo completo della stagione di prosa ad esito dell’avviso rivolto alle compagnie e agli operatori culturali, che animerà diversi contenitori culturali cittadini restituendoci una molteplicità di punti di vista e di letture dell’opera shakespeariana – ha detto l’assessore Silvio Maselli in apertura della conferenza stampa -.

Bari è una città viva e vitale, agita da una platea di operatori culturali di qualità ed esperienza che propongono cartelloni teatrali per tutti i gusti, dal vernacolo, alla ricerca, alla prosa. Compito delle istituzioni è disegnare una stagione di prosa complementare a quelle dei privati, che non le danneggi in alcun modo ma anzi le integri, come abbiamo cercato di fare con il cartellone del Petruzzelli che vedrà in scena grandi compagnie nazionali internazionali. Alla parte pubblica spetta, cioè, il compito di curare l’audience development, la crescita del pubblico, che saprà poi scegliere autonomamente il proprio percorso da spettatore.

Quest’anno la stagione comunale si struttura su tre pilastri: una solida programmazione al Petruzzelli,perché come sapete il Piccinni, purtroppo, non è ancora disponibile; la programmazione curata dai due consulenti artistici scelti dal TPP per il prologo shakespeariano, che ci propone Luciano Melchionna, la Spitfire Company e Roberto Latini e, ultima ma non ultima, la programmazione che vi presentiamo oggi, con 13 titoli ad esito del bando del TPP che ci restituiscono il senso della scelta di proporre alle compagnie e agli operatori culturali di mettere in scena il proprio Shakespeare nella città di Bari scegliendo i contenitori e i linguaggi che gli sono più consoni.

Il prossimo mese di novembre a Bari sarà interamente dedicato al Bardo nel 400esimo anniversario della sua morte, con 16 appuntamenti decentrati in diversi contenitori della città, tra teatro, danza e musica, con repliche per le scuole, così che la città viva  e rifletta sul più grande drammaturgo di tutti i tempi e sulla sua opera straordinaria”.

“Abbiamo raccolto la sfida lanciata dall’assessorato comunale alle Culture – ha dichiarato Sante Levante, direttore del TPP – e pubblicato l’avviso per dar vita al prologo shakespeariano alla stagione di prosa 2016/17, che ha avuto molta visibilità sulle testate di settore suscitando un interesse che è andato ben oltre i confini regionali e che ci ha consegnato 38 proposte da tutta Italia, un terzo delle quali, però, non aveva i requisiti tecnici richiesti.

Nell’avviso abbiamo lasciato alle compagnie la possibilità di individuare gli spazi e i contenitori prescelti come pure le date, affinché non confliggessero con gli impegni già assunti, ed è la ragione per la quale alcuni spettacoli andranno in scena in contemporanea.

Da rimarcare il fatto che il cartellone che ne è risultato vede titoli di teatro, danza e musica, a riprova che le tre principali arti dello spettacolo dal vivo continuano a confrontarsi con la lezione di William Shakespeare.

Il budget complessivo dell’avviso, 38 mila euro, sarà impiegato per il cachet alla compagnie, che poi terranno per sé l’incasso delle serate e sceglieranno il costo dei biglietti di ingresso, che comunque oscilleranno tra gli 8 e i 15 euro.

I biglietti dei 13 spettacoli fuori abbonamento potranno essere acquistati presso il botteghino del Petruzzelli oppure online sul sito del TPP”.

“Grazie all’idea dell’assessorato alle Culture abbiamo colto un’occasione importante – ha sottolineato Clarissa Veronico -: aprire la programmazione della stagione comunale ad un pubblico eterogeneo superando l’idea che esista un solo pubblico, legato ai contenitori tradizionali, ai testi originali e a un teatro iperrappresentativo. Dare la possibilità alle compagnie di portare a teatro il proprio pubblico e di operare una commistione di linguaggi, come dimostrano la varietà dei titoli e delle proposte che compongono il prologo della stagione di prosa del Comune. Con il risultato di un prologo nient’affatto scontato, che propone diverse opere di Shakespeare e diversi punti di vista sull’opera del Bardo, offrendo al pubblico la possibilità di scegliere autonomamente il proprio percorso di spettatore. Non solo: finalmente tra tutti i titoli scelti c’è una grande attenzione al punto di vista femminile con Se tu avessi parlato… Emilia, che dà voce alla compagna di Iago, Shakespeare in Dream – L’isola magica e Tutte le donne di Shakespeare. Ciò che più colpisce è la necessità, l’urgenza che anima gran parte delle scelte artistiche, che muovono dall’opera del più grande drammaturgo di tutti i tempi mettendone in luce la straordinaria attualità, che si tratti della violenza sulle donne o della riflessione, inesausta, sul potere.

Questo prologo, che offre una panoramica interessante su realtà importanti del teatro, della danza e della musica italiana, offre anche alle compagnie la possibilità di guardare il lavoro dei colleghi, cosa che accade di rado, aprendo spazi di confronto e collaborazione, riportando il teatro ad una dimensione vitale e di relazione che poi è l’essenza stessa dell’arte di scena”.

I titoli selezionati a seguito dell’avviso sono: Amletodella compagnia Badatea, con la regia diNicola Valenzano,in programma martedì 1 novembre al Nuovo Teatro Abeliano, messa in scena originale, itinerante e diffusa in tutti gli spazi del teatro che coinvolgerà gli spettatori rendendoli parte integrante dello spettacolo;Thomas More, l’opera inedita di William Shakespeare, della Soc. Coop. Ali, con la regia di Otello Cenci, martedì 8 e mercoledì 9 (per le scuole) novembre al Uci Showville, messa in scena dell’opera teatrale scritta a più mani alla quale partecipò anche Shakespeare; SDD Shakespeare Dead Dreams,produzione Versilia Danza – Small Theatre/NCA, ideazione e regia Vahan Badalyne coreografia di Angela Torriani Evangelisti, venerdì 11 e sabato 12 novembre al Teatro Palazzo, coproduzione italo-armena ispirata ad Amleto, Otello, Macbeth e Re Lear;To Hear With Eye, il Suono dei Sonetti,con Radiodervish e Teatro Simurgh, promossa da Cosmasola regia di Fiore Zulli, venerdì 16 novembre (doppia replica con matinèe per le scuole) al Teatro Forma, uno dei più amati gruppi musicali pugliesi in un progetto tra musica e teatro ispirato ai celebri sonetti;Se tu avessi parlato… Emilia testo e regia di Marinella Anaclerio, venerdì 16 e sabato 17 (per le scuole) novembre Anche Cinema Royal, spettacolo dedicato allo scottante e purtroppo attuale tema della violenza sulle donne; Macbeth y dona Macbeth, della compagnia Tiberio Fiorilli, adattamento e regia Alfredo Vasco, lunedì 19 novembre (doppia replica con matinèe per le scuole) al Teatro Forma, uno speciale Macbeth ambientato nel Sud America degli anni Settanta;Suonando Shakespeare,dell’associazione musicale Diapason/Rocco Capri Chiumarulo, regia Rocco Capri Chiumarulo, domenica 20 novembre AncheCinema Royal, spettacolo incentrato sull’interazione tra voce e musica ispirato ai sonetti del Bardo; Tutte le donne di William, compagnia Breathing Art Company, coreografia e regia Simona De Tullio, martedì 22 novembre (doppia replica con matinèe per le scuole) Teatro Purgatorio, lavoro coreografico incalzante dedicato alle celebri figure femminili nelle opere di Shakespeare; Farsa Nera, di Cantieri Teatrali Koreja/Compagnia Capone Cosentino, regia diValentina Capone e Andrea Cosentino,venerdì 25 e sabato 26 novembre, Casa di Pulcinella, riscrittura immersa nel contemporaneo tra “la Tragedia Scozzese” e l’attuale cronaca nera; Shakespeare in Dream – L’Isola Magica, della compagnia Resextensa, coreografia diElisa Barucchieri, domenica 27 novembre AncheCinema Royal, spettacolo in doppia lingua: la parola poetica di Shakespeare e l’immediatezza del linguaggio comune; False Hamlet, Opera teatrale in Fa Maggiore, del Teatro delle Bambole, regia di Andrea Cramarossa,martedì 29 novembre Cinema Teatro Splendor, ispirato ad Amleto e messo in scena con alcuni passaggi in lingua inglese e in lingua francese;The Merry Wives of W indsor illiam, compagnia Canone Inverso/Charioteer Theatre, idea scenica e regiaLaura Pasettil, martedì 29 novembre Anche Cinema Royal,teatro e musica, linguaggio seicentesco e musica classica contemporanea in un mix potente da commedia anglosassone e virtuosismo strumentale;Da “I Sonetti” a “Frammenti di un discorso amoroso”, compagnia Altra Danza coreografie e regia Domenico Iannone, mercoledì 30 novembre Anche Cinema Royal, uno studio approfondito del drammaturgo inglese è la chiave con la quale il coreografo barese ha creato questo balletto di letteratura-coreografica.

Informazioni dettagliate su spettacoli e botteghino sono disponibili sul sito web www.teatropubblicopugliese.it.

Anche gli studenti delle scuole baresi saranno protagonisti del prologo dedicato a Shakespeare. L’assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Bari ha infatti lanciato il concorso Teatro e Scuola: Shakespeare contemporaneo rivolto alle scuole superiori di Bari, che prevede la realizzazione da parte degli studenti di corti teatrali, della durata massima di 30 minuti, di ispirazione shakespeariana. I cinque corti teatrali vincitori saranno messi in scena dagli studenti in una o più location baresi, dando vita ad una vera e propria rassegna nella rassegna. Inoltre, gli studenti vincitori avranno la possibilità di seguire gli spettacoli di ispirazione shakespeariana in programma nel prologo della stagione di prosa.

Il bando è disponibile su www.comune.bari.itewww.teatropubblicopugliese.it

A seguire il prologo la stagione di prosa del Comune di Bari proseguirà con sei importanti titoli in programma al Teatro Petruzzelli: 28 e 29 dicembre Hotel Paradiso della compagnia Familie Flöz, 9 e 10 gennaio 2017 Performance di Virginia Raffaele,13 e 14 febbraio 2017 Human, scritto e interpretato da Lella Costa e Marco Baliani,25 e 26 marzo 2017 Santo Genet della Compagnia della Fortezza guidata dal regista Armando Punzo, 8 e il 9 aprile 2017 Locandiera B&B con Laura Morante nello spettacolo, 19 e 20 aprile 2017 Edipo,Edipo Re e Edipo a Colono della Compagnia Mauri Sturno. Informazioni www.teatropubblicopugliese.it.

Fonte ufficio stampa Comune di Bari

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO