Bari: bando per l’ideazione e realizzazione del sistema di identità della città di Bari, 20 le offerte pervenute

0
855

È scaduto ieri mattina alle ore 12 il termine fissato per la ricezione delle offerte del bando per l’affidamento del servizio di “Ideazione e realizzazione di un sistema d’identità della città di Bari, comprensivo di piano di marketing, brand, campagna multisoggetto, spot video, un oggetto di design e le necessarie declinazioni e manuali d’uso”, per un importo di 57mila 377euro più IVA. Sono venti le offerte pervenute entro il termine previsto, a riprova del grande interesse suscitato dalla procedura, aperta a tutte le agenzie di comunicazione, marketing e design interessate e dotate dei requisiti minimi di legge, finalizzata a realizzare un piano di marketing strategico della città di Bari che indichi con chiarezza dove Bari deve andare per posizionarsi tra le mete più ambite del turismo business e leisure.

“Queste venti domande ci confermano che la nostra città è pronta per un salto di qualità importante commenta l’assessore alle Culture e al turismo Silvio Maselli –. Sarà vera concorrenza, quella tra i partecipanti, e sarà un duro lavoro quello della commissione, ma alla fine Bari avrà finalmente un’identità da promuovere e un’immagine di sé da diffondere nel mondo. Mi auguro che i baresi, spesso iper critici, imparino ad amare il nuovo brand di una città splendida come la nostra ma spesso incapace di riconoscersi allo specchio quale città a tutti gli effetti turistica, con enormi potenzialità ancora inespresse”.

Chi si aggiudicherà la gara dovrà ideare, progettare e realizzare un marchio che identifichi e connoti l’offerta culturale e turistica della città, corredato di prove di leggibilità su scala dimensionale, variazioni colore, cromatiche e di un manuale d’uso; ideare una campagna pubblicitaria multisoggetto che aiuti a lanciare la città come city break destination; realizzare uno spot video declinatonei formati 15”, 30” e 60” che guardi sia al turismo leisure sia al turismo business; ideare un oggetto di design che possa diventare virale, un gadget capace di raccontare al meglio il brand di Bari; predisporre un piano di partecipazione popolare per produrre la necessaria affezione al nuovo sistema di identità cittadino.

Fonte ufficio stampa Comune di Bari

di Maria Cristina Consiglio

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO