Sisma, finora 10.678 sopralluoghi

0
843
Rubble of a building collapsed in Amatrice, central Italy, where a 6.1 earthquake struck just after 3:30 a.m., Italy, 24 August 2016. The quake was felt across a broad section of central Italy, including the capital Rome where people in homes in the historic center felt a long swaying followed by aftershocks. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

Proseguono le verifiche di agibilità sugli edifici pubblici e privati nelle aree colpite dal sisma del 24 agosto. Per quanto riguarda gli edifici privati, sono finora 9.912 le schede di valutazione compilate che indicano 4.680 edifici dichiarati agibili (47%) e 567 che, pur non essendo danneggiati, risultano inagibili per rischio esterno.

Sono 3.267, invece, quelli inagibili (33%) e 1.398 quelli temporaneamente o parzialmente inagibili. Dai primi giorni dopo il terremoto, 766 sono stati invece i sopralluoghi per verificare l’agibilità di edifici pubblici e scuole. Tra i 660 plessi scolastici, 473 sono stati ritenuti agibili (72%) mentre 4 pur se non danneggiati risultano al momento inagibili. Sono 120 gli edifici temporaneamente inagibili che grazie a provvedimenti di pronto intervento tornerebbero agibili; a questi se ne aggiungono 22 parzialmente inagibili e tre da rivedere per un’ulteriore valutazione. Sono 38 invece gli edifici scolastici inagibili, meno del 6%, e concentrati nei comuni più colpiti.

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO