Servizi alle famiglie e solidarietà all’80ª Campionaria

0
708

Sono numerose le iniziative che l’Ottantesima Fiera del Levante ha promosso per assistere i visitatori con particolari esigenze, e per coinvolgerli in iniziative socialmente utili.

“Quest’anno la Fiera vuole rilanciare l’importanza delle relazioni umane, – ha detto il commissario straordinario dell’Ente, Antonella Bisceglia – e sostenere il valore della presenza di persone e servizi che aiutino i cittadini a stare bene, e non solo nel periodo della Campionaria. Per questo abbiamo investito in questi iniziative, perché riteniamo fondamentali i progetti mirati alla solidarietà e all’assistenza dei visitatori e delle loro famiglie”.

In tema di prevenzione e pronto intervento, il quartiere fieristico dal 10 al 18 settembre si trasformerà in un vero e proprio “Parco Cardioprotetto”. Lungo i viali sono state allestite 9 postazioni fisse di unità con defibrillatori, un’altra postazione è collocata all’esterno della Fiera in prossimità dell’Arena Vittoria, e c’è a disposizione anche un’unità mobile per le operazioni di primo intervento in casi di emergenza. In allegato la mappa completa delle 10 postazioni con defibrillatori.

Il Parco Cardioprotetto è organizzato dal Dipartimento di Protezione Civile della Regione Puglia, in coordinamento con il Dipartimento di Salute Regionale e la Centrale Operativa 118 di Bari. Per usufruire del servizio basterà chiamare il 118 o rivolgersi direttamente a una delle postazioni. Il progetto è promosso dall’associazione Gesti di Vita Onlus.

E la Fiera è sensibile anche alle necessità delle popolazioni colpite dal sisma di Amatrice dello scorso agosto. Un intero padiglione, il 18, è dedicato alla “Puglia per la ricostruzione”. Con il contributo della Regione, l’Ente fieristico ha coinvolto la Protezione civile, il Politecnico e l’Università di Bari, insieme ad associazioni di categoria e ordini professionali, per realizzare uno spazio dedicato alla solidarietà, alla riflessione e al dibattito pubblico su competenze e tecnologie per la ricostruzione e la prevenzione dei rischi.

Per la prima volta in Fiera parte anche un’iniziativa volta a sensibilizzare il pubblico sul tema degli scarti alimentari. Si intitola “Avanzi Popolo” ed è un servizio di raccolta organizzata che si occuperà della distribuzione alle famiglie bisognose del surplus proveniente dagli esercizi di ristorazione. I volontari saranno impegnati anche a ritirare quanto non distribuito dai servizi di catering dei numerosi convegni e conferenze in Fiera. Un servizio davvero utile e attento ai bisogni del sociale, che l’Ente ha fortemente voluto anche per sensibilizzare i cittadini alla riduzione degli sprechi e alle necessità delle famiglie in difficoltà.

E in Fiera è stata anche inaugurata una piccola città “family friendly” aperta a docenti, genitori, nonni, esperti dell’educazione e naturalmente bambini. Si chiama Famiglie in Fiera, è ospitata al Padiglione 20 ed è un nuovo progetto della Fiera del Levante, sostenuto dalla Regione Puglia,  Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport.

Intitolato Family Village, il padiglione “Famiglie in Fiera” è un nuovo format di “cittadeibimbi.it” che coinvolge scuole e famiglie con bimbi – da 9 mesi fino a 14 anni. Sarà una piazza di circa 500 metri quadrati aperta a tutti informarsi, fare networking, conoscere best practices, incontrare esperti e consulenti medici ed esperti della crescita e dell’educazione dei nostri figli/studenti. Per maggiori informazioni:  www.cittadeibimbi.it.

Sempre al servizio delle mamme, dei papà e dei bambini, al padiglione 139 è aperto il “Baby Pit Stop” una vera e propria “stazione di rifornimento” per le mamme che hanno l’esigenza di allattare e cambiare i propri figli. L’iniziativa è attiva in tutto il mondo per merito dell’Unicef, che con il claim “pit stop for nursing and feeding your baby” porta anche in Fiera un’area attrezzata per accogliere le mamme, e naturalmente anche i papà, che hanno necessità di occuparsi dei bimbi quando si trovano fuori casa.

Infine un servizio per chi vuole girare per i viali del quartiere fieristico in risciò. È attivo Veloservice, un sistema di trasporto decisamente “verde” e sostenibile a disposizione dei visitatori e di chi può aver bisogno di spostarsi velocemente tra i padiglioni. In questo modo è possibile raggiungere anche i parcheggi esterni, o gli autobus, o portare bambini o anziani che necessitano di riposarsi dalle lunghe camminate. Il servizio è attivo tutti i pomeriggi tra le 16-20, ad esclusione della giornata di lunedì 12 settembre.

di Antonio Carbonara

 

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO