La Banca d’Italia presenta la nuova banconota da 50 Euro alla Fiera del Levante

0
656

La Banca d’Italia ritorna in Fiera per la seconda volta e presenta la nuova banconota da 50 Euro, che entrerà in circolazione il prossimo 4 aprile 2017. L’Istituto centrale italiano nel suo spazio – padiglione 18, Nuova Hall di via Verdi – ospita una mostra multimediale incentrata sulle tecnologie anti-contraffazione e le moderne tecniche di stampa dei biglietti in circolazione il prossimo anno.

È stato il direttore generale della Banca d’Italia Salvatore Rossi a illustrare questo pomeriggio le iniziative dell’Istituto centrale, volte all’educazione finanziaria, alla tutela e alle garanzie del cliente bancario-finanziario.

Nei giorni della Campionaria, dal 10 al 18 settembre prossimi, il padiglione della Banca d’Italia ha organizzato una serie di iniziative e convegni con un focus sulle funzioni che l’Istituto centrale ha anche in ambito regionale, sull’educazione finanziaria e sull’analisi economica territoriale, con incontri giornalieri incentrati sulla nuova banconota da 50 Euro e sui speciali presidi di sicurezza e anti-contraffazione applicati. I visitatori del padiglione potranno ricevere informazioni dettagliate e una guida sui più diffusi prodotti bancari: conti correnti, mutui casa e credito al consumo.

Nel padiglione è esposto uno dei primissimi esemplari della nuova banconota, con una mostra interattiva che permette al visitatore di vederne le caratteristiche. Sono anche esposti i bozzetti di banconote immaginarie ideati dagli studenti che hanno preso parte alla 3a edizione del Premio “Inventiamo una banconota”, e sarà presentata l’edizione 2017 del premio, dedicato al tema “Progettare il futuro: idee per un mondo che cambia”.

Il prossimo 14 settembre alle ore 16.00, al padiglione Bankitalia è stato organizzato un convegno sui risultati dell’Arbitro Bancario e Finanziario – il sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie tra i clienti e le banche, o altri intermediari finanziari –, un organismo di prossima attivazione a Bari.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO