Bari: Porta Futuro 2.0, dal 19 settembre il job centre entra a regime

0
780

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione della nuova fase del Job Centre Porta Futuro, che sarà avviata a partire dal prossimo 19 settembre.

Un servizio per i cittadini per opportunità di lavoro, lo ha chiarito stamane l’assessora alle Politiche attive del Lavoro Paola Romano: gli “enti locali non danno posti di lavoro ma hanno il dovere di creare le condizioni migliori per creare nuova occupazione“.

Grazie al  Job Centre Porta Futuro in questi nove mesi sono 120 le  persone che hanno partecipato ai recruiting day e hanno trovato lavoro stipulando un regolare contratto, 34 tirocini si sono trasformati in contratti di lavoro, a termine o a tempo indeterminato.

Per incentivare il servizio sono state stabilite  tre gare d’appalto  al fine di affiancare  lo staff di Porta Futuro,  attivando nuovi servizi e profilandoli al meglio sulle esigenze degli utenti

I servizi saranno implementati a partire dal 19 settembre, previsto alla Fiera del Levante un desk dedicato a Porta Futuro.

Tra i presenti alla conferenza  Annamaria Ricci,  presidente della cooperativa Informa, capofila dell’ATI che garantirà i nuovi servizi.

In Porta Futuro 2.0 saranno coinvolte anche le scuole del territorio, attraverso un servizio specialistico che curerà ulteriormente l’accompagnamento all’alternanza scuola-lavoro anche in virtù del protocollo d’intesa siglato dal Comune di Bari con altri 28 soggetti del territorio.

Attualmente la sede di Porta Futuro Bari è presso l’ ex Manifattura dei Tabacchi, questi i numeri dell’utenza in 9 mesi:  3.500 cittadini accreditati di persona e sulla piattaforma, di cui 62% uomini e 38% donne, il 60% di età compresa tra i 18 e i 35 anni; 272 imprese accreditate; 2.900 colloqui effettuati; 5.000 visualizzazioni sul portale, ma, soprattutto, 120 persone assunte dalle imprese accreditate grazie al matching effettuato presso Porta futuro.

Dal 19 settembre  la struttura sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00.

Tra le novità quella di venerdì scorso, cioè la sottoscrizione e  l’aggiudicazione definitiva con l’impresa che effettuerà il lavoro di recupero di Porta Futuro II ed entro il 2017.

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO