Brindisi: Migranti, partorisce appena sbarcata

0
713
E' arrivata nel porto di Reggio Calabria la nave "Orione" della Marina Militare con a bordo 677 migranti e il cadavere di una donna morta per annegamento. Sulla nave c'è anche un neonato che ha visto la luce su un barcone partito dalla Libia e soccorso nel Canale di Sicilia. Nella serata di ieri in Prefettura a Reggio Calabria si è tenuta una riunione per organizzare la macchina dei soccorsi. Lo sbarco di oggi segue quello di 580 migranti avvenuto domenica. Reggio Calabria, 14 aprile 2015. ANSA/MARCO COSTANTINO

Era in fila per la fotosegnalazione appena sbarcata nel porto di Brindisi dalla nave militare inglese ‘Hms Enterprise’, che ieri ha trasportato 708 migranti salvati nel Canale di Sicilia e anche due salme.

Somala, 22 anni, al nono mese di gravidanza all’improvviso, sulla banchina del porto ha iniziato il travaglio. Subito soccorsa dai medici, impegnati nelle verifiche sanitarie sui migranti sbarcati, ha partorito un bimbo di due chili e ottocento grammi. Grande la commozione per la nuova vita tra i 150 soccorritori impegnati nelle operazioni di salvataggio e tra i migranti arrivati con la donna. Il porto di Brindisi, come altri approdi mediterranei, in questi giorni è preso d’assalto dalla nuova ondata di sbarchi. Negli ultimi due mesi, secondo i dati forniti dalla questura, sono oltre 4 mila le persone accolte nei presidi di prima accoglienza organizzati dalla prefettura. Come per lo sbarco di ieri i migranti vengono poi trasferiti nelle strutture disponibili sul territorio nazionale.

Fonte Ansa

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO