Festival della Terra delle Gravine: #shakespearepertutti

0
448

Shakespeare in formato social. È #shakespearepertutti, l’omaggio dei Teatri di Bari al Bardo nel quarto centenario della scomparsa, con Antonio Stornaiolo e Vito Signorile, in scena a Laterza, sabato 27 agosto (ore 21.30, Palazzo Marchesale) per l’appuntamento di chiusura del Festival della Terra delle Gravine diretto da Giovanni Tamborrino con il sostegno dell’amministrazione comunale.

Anche questo spettacolo, secondo la formula del festival, sarà preceduto da un’ouverture di musica contemporanea, la Sequenza V di Luciano Berio suonata da Michele Lomuto, che di Berio fu esecutore privilegiato e destinatario di quest’importante pagina per trombone solo.

Quindi, l’omaggio a Shakespeare che non è solo uno spettacolo ma al tempo stesso una lezione e una scherzosa conversazione ideata e condotta dall’attore e presentatore Antonio Stornaiolo con la partecipazione di Vito Signorile. Uno spettacolo leggero, ma mai superficiale che, con ironia ed uso di linguaggi giovanili e multimediali, racconta la figura del maggior drammaturgo occidentale.

Chi era Shakespeare? Qual è il segreto della sua fortuna? Perché ancora oggi, ai tempi di Facebook e degli smartphone, le sue opere sono ancora così attuali? Qual è la differenza tra Tragedia e Commedia? Perché l’Amore e l’Odio sono così necessari alla narrazione? Queste alcune delle domande alle quali si tenterà di dare risposta. Proponendo, nel contempo, giuste riflessioni sulla sua poetica, sulla coltivazione dei talenti e dei saperi, sulla necessità della parola per comunicare emozioni forti ed intense.

Info 099.8297911 – www.comune.laterza.ta.it

Fonte: addetto stampa Francesco Mazzotta,  Festival della Terra delle Gravine.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO