Bari: a villa Framarino un centro di educazione ambientale

0
347

Il Progetto BA.S.E,  finalizzato  all’allestimento e l’attivazione presso Villa Framarino di un centro di educazione ambientale (CEA) tecnologicamente avanzato,  prenderà il via. La giunta comunale di Bari ha approvato ieri il finanziamento della spesa di circa 20mila euro quale quota-parte di cofinanziamento a carico del Parco Naturale Regionale Lama Balice per la realizzazione del progetto BA.S.E. – Balice Smart Environment, sostenuto e finanziato dalla Fondazione Con il Sud nell’ambito del Bando “Ambiente 2015”, promosso per tutelare le aree naturali protette del Mezzogiorno con interventi di prevenzione e riduzione dei rischi ambientali.

In particolare, il Progetto BA.S.E., presentato dalla capofila A.B.A.P. – Associazione biologi ambientalisti pugliesi insieme ad altre sette organizzazioni non-profit e approvato dall’assemblea degli amministratori del Parco, oltre all’allestimento e l’attivazione presso Villa Framarino di un centro di educazione ambientale (CEA) tecnologicamente avanzato, prevede la realizzazione di percorsi naturalistici sul tema paleontologico e la promozione di forme di tutela diffusa dell’area protetta mediante nuove tecnologie (droni, centrali termopluviometriche, APP di allerta).

In base allo schema di accordo da stipulare tra il Parco e l’A.B.A.P. – che costituisce parte integrante della delibera approvata – all’associazione saranno affidati per 24 mesi i locali situati al primo piano di Villa Framarino per lo svolgimento delle attività progettuali, tra cui iniziative didattiche, formative e divulgative in favore della comunità locale.

Per la realizzazione del progetto è previsto un costo complessivo di € 293.750 di cui l’80%, pari ad € 235.000, a carico della Fondazione Con il Sud e il 20%, pari ad € 58.750, a titolo di cofinanziamento a carico del partenariato. Nel costo complessivo è anche prevista una spesa di € 64.257,68 da destinare all’acquisto di beni e materiali che resteranno nella disponibilità del Parco Lama Balice, di cui € 44.260 finanziati dalla Fondazione Con il Sud e i restanti € 19.997,68 quale quota-parte di cofinanziamento a carico del Parco.

Per il Parco, la spesa dovrà essere ripartita tra il Comune di Bari, il Comune di Bitonto e la Città Metropolitana di Bari, nella misura di € 6.665,89 per ciascun ente.

“Le attività previste dal Progetto BA.S.E. – commenta il presidente del Parco Maria Maugeri – risultano pienamente coerenti rispetto agli obiettivi, perseguiti dall’amministrazione comunale, di valorizzare il sistema delle lame, creare percorsi di didattica ambientale innovativa attraverso i più recenti metodi dell’edutainment, coinvolgere le scuole e favorire una maggiore partecipazione della comunità locale offrendo, in particolare nel periodo estivo, alternative scolastiche, didattiche e sociali di qualità. In particolare ci ha colpito la validità del progetto scientifico, come pure l’interesse dimostrato dai principali stakeholder sui temi della tutela ambientale in relazione ad un’area di pregio naturalistico come Lama Balice, il cui patrimonio ambientale deve essere non solo protetto ma conosciuto, studiato e vissuto dall’intera comunità”.

Fonte: ufficio stampa Comune di Bari

LASCIA UN COMMENTO