Bari: al via “La Città inVisibile”

0
325

Al via mercoledì 6 luglio il progetto “La Città inVisibile”, promosso e organizzato dall’assessorato al Welfare, in rete con l’Ufficio del Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza – Consiglio Regionale Puglia, nell’ambito di “Bari social book, luoghi sociali per leggere”, la rete creata per favorire e sostenere l’educazione alla lettura.

Si tratta di un percorso (che trae ispirazione dal libro di Italo Calvino “Le Città Invisibili”) di tre tappe in altrettanti luoghi di Bari, che intende rivelare identità, memorie, sogni, desideri e sguardi di una città non del tutto conosciuta agli occhi dei suoi abitanti. Le realtà che compongono Bari social book, quindi, proporranno ai partecipanti di ogni età, sulla base di una differente declinazione calviniana della parola “città”, narrazioni possibili e l’incontro con il mondo del libro e della lettura. Diverse le attività in programma rivolte agli adulti, ai minori e alle famiglie con reading, letture animate, animazione ludico-spettacolari legate alla promozione della lettura, atelier, mostre e istallazioni artistiche, presentazioni di libri con autori/trici e presentazioni con illustratori/trici. Gli eventi sono aperti a tutti e gratuiti.

Obiettivo del progetto è sviluppare la crescita e la coesione sociale della comunità attivando e animando in tutta la città – sia in luoghi di cura, socialità e accoglienza già strutturati e organizzati sia in spazi informali di comunità come piazze, mercati e giardini – spazi sociali per leggere rivolti a tutti e tutte e, in particolare, ai soggetti più vulnerabili e fragili dal punto di vista sociale e culturale.

 Di seguito, l’itinerario de “La Città inVisibile”:

  • 6 luglio: “La città e la memoria”, mercato “Madonna del Carmelo”, in corso Mazzini, ore 18-21
  • 20 luglio: “La città e il viaggio”, spiaggia di Pane e pomodoro, ore 18-21
  • 7 settembre: “La città e il desiderio”, parco 2 Giugno, ore 17-21.

Ogni luogo sarà allestito attraverso l’utilizzo di materiali e strutture di riuso e la partecipazione auto-organizzata delle realtà della rete di Bari social book che hanno aderito con le loro proposte.

Questo il programma completo delle iniziative:

6 luglio

  • Biblioteca Ragazzi[e]: letture animate, atelier, istallazione artistica
  • Biblioteca Ricchetti: bando fotografico sul tema città da lanciare sui in rete sui social
  • Centro di ascolto per le famiglie di Libertà : letture, laboratori e booksharing
  • Centro di ascolto per le famiglie “don Tonino Bello” di Carbonara: laboratorio di lettura

20 luglio

  • Libri su Misura: lettura animata e laboratorio
  • Libreria Campus: letture e laboratori
  • LIA gruppo Lefabulè: letture animate e laboratori
  • Piazza del baratto : bookcrossing
  • associazione Donne in Corriera: giro della città della durata di 1 ora su un bus “open top” per visitare i luoghi della città descritti nei libri che ogni partecipante porterà con sé e avrà cura di leggere ad alta voce nel bus.

7 settembre

  • Biblioteca Ragazzi[e]: letture animate, atelier, istallazione artistica
  • Biblioteca metropolitana De Gemmis : laboratorio, mostra, bookcrossing
  • Cooperativa Alleanza 3.0 : incontro con autrice e laboratorio
  • Centro di ascolto per le famiglie di Poggiofranco: laboratorio
  • Università “Aldo Moro”: presentazione del libro di Carla Della Penna con lettura ad alta voce di brani estratti
  • La Puglia Racconta: atelier e istallazioni artistiche
  • Centro di ascolto per le famiglie di Carrassi : laboratorio
  • Istituto penale minorile “Fornelli”: reading
  • Centro di ascolto per le famiglie “Orizzonti” di San Pio: presentazione del libro con autore, laboratorio e istallazione artistica
  • Cooperativa sociale “Voglia di Bene”: laboratorio
  • Centro polivalente per anziani: lettura ed alta voce di piccoli brani e poesie scritte dagli utenti del centro sul tema del desiderio- ricordo della città
  • Banca del tempo: poesia in azione
  • Piazza del baratto: bookcrossing.

#BARISOCIALBOOK è una rete promossa dall’assessorato al Welfare del Comune di Bari e dall’Ufficio del Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza – Consiglio Regionale Puglia in collaborazione con enti ed istituzioni pubbliche e private, biblioteche, librerie, associazioni, enti non profit, strutture e servizi welfare per minori, adulti e migranti.

Fonte: ufficio Stampa Comune di Bari

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Fumai Costruzioni
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO