Al cinema Esedra la proiezione del cortometraggio “Il rumore del mio sogno”

0
293

Domani, giovedì 23 giugno, alle ore 17, presso il cinema Esedra, avrà luogo la proiezione del cortometraggio “Il rumore del mio sogno”, il video-musical realizzato con fondi riservati ai minori a rischio devianza del Municipio I e prodotto da “Sinapsi Produzioni Partecipate”.

22-06-16 backstage corto Il rumore del  mio sogno 1

Si tratta del risultato del progetto “Talent Show” che ha coinvolto 30 giovanissimi adolescenti residenti nel Municipio I in un percorso di partecipazione per la scrittura, l’interpretazione, la creazione delle coreografie e dei brani musicali del cortometraggio.

Il progetto è durato complessivamente sette mesi grazie al lavoro diretto da Vincenzo Ardito e Ilaria Schino, i giovani cofondatori della casa di produzione, la prima realtà locale che promuove il cinema partecipato e porta sullo schermo e nel backstage volti, idee e competenze di chi vuole scoprire e praticare il cinema come hobby. Tutto è nato dalla creazione di una storia da cui poi sono stati avviati dei percorsi diversificati di cinema, danza, recitazione e musica. I partecipanti hanno quindi potuto scegliere una disciplina attraverso cui sperimentare il proprio talento, supportati da professionisti di livello, come i rapper Reverendo e Torto Og del gruppo Bari Jungle Brothers, l’attore e regista teatrale Andrea Cramarossa e l’esperta di allestimenti teatrali musicali Silvia Cuccovillo.

Alcuni giovani talenti hanno scelto di recitare, mentre altri hanno dato il proprio prezioso contributo dietro la macchina da presa. Anche la scelta delle location è frutto di un lavoro condiviso che ha voluto mostrare e valorizzare i luoghi, più o meno conosciuti, del vasto territorio che interessa il Municipio I.

La storia (a questo link è possibile vedere il trailer) raccontata sullo schermo è quella di Samira, una ragazza disposta a tutto pur di realizzare il proprio sogno, difendendosi da atti di bullismo e da una famiglia che non la sostiene.

“La scelta di promuovere questo progetto – ha dichiarato Micaela Paparella – è nata dalla duplice volontà di valorizzare talenti e competenze di tanti giovani alla ricerca della propria strada o che semplicemente hanno voglia di confrontarsi con la propria creatività e di promuovere il nostro territorio e le sue bellezze, dal teatro Petruzzelli a Bari vecchia, da piazza Madonnella a Torre a mare. Sono particolarmente contenta perché il lavoro è ben riuscito e, soprattutto, perché c’è stata una reale partecipazione di tutti i giovani impegnati per sette mesi, prima con il talent show e poi con la realizzazione del cortometraggio”.

“Abbiamo realizzato un film musical con testi, brani e coreografie originali lavorando con la nostra metodologia di produzione partecipata – ha spiegato il regista Vincenzo Ardito -. I ragazzi e le ragazze del Municipio I hanno scritto la storia del cortometraggio e poi i testi dei brani musicali, oltre ad aver pensato e realizzato le coreografie dei balletti. È stato complesso coordinare tutto il lavoro artistico del musical ma sono davvero felice e soddisfatto del risultato che abbiamo ottenuto”.

“Non è la prima volta che lavoriamo con i ragazzi per una produzione audiovisiva – ha concluso la coordinatrice educativa del progettoIlaria Schino – ma non mi stanco mai di osservare le dinamiche che si instaurano tra di loro. Nei primi incontri sono tutti introversi e insicuri, perché non è facile mettersi in gioco per chi non è abituato a farlo, per chi non ha un gruppo con cui condividere sogni e passioni. Talent show ha fatto questo piccolo miracolo: ha creato un gruppo unito da una passione, in cui ognuno si è potuto esprimere senza paura di essere giudicato”.

 

“Il rumore del mio sogno” è stato prodotto da Sinapsi con il supporto del Municipio I e la collaborazione di Menu Kebab, associazione Teatro delle Bambole, associazione Kreattiva e la chiesa Resurrezione di Japigia, che è stata la sede principale di lavorazione.

Info: sinapsiproduzionipartecipate@gmail.com; 324 5965378 o 340 7224372

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Bari

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Fumai Costruzioni
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO