1° Maggio: Molfetta in prima linea nella difesa dei diritti dei lavoratori e dei pensionati

0
663

Una pensionata molfettese apre la manifestazione a Bologna del 1 maggio. E’ stato un grande onore, ma anche un onere non indifferente, vista l’importanza dell’evento , aprire la manifestazione nazionale unitaria del 1 maggio. A rappresentare la Puglia, ma nello stesso tempo tutti i pensionati italiani è stata Angela de Robertis delegata Uil Pensionati Puglia, accompagnata da Sabina Andriani componente di segreteria STU RESPA Molfetta Uil Pensionati Puglia. La pensionata molfettese, il cui intervento ha preceduto in Piazza Maggiore i discorsi dei leader nazionali, ha focalizzato la sua attenzione su  le liste di attesa interminabili, sul fatto che i pensionati mantengono i figli che hanno un lavoro spesso precario e assistono i familiari non autosufficienti.

A gran voce ha gridato, davanti a migliaia di persone la sua rabbia per le pensioni che non vengono adeguate alla spesa crescente, per le difficoltà economiche che incontrano gli anziani italiani, in un momento di crisi  nel mondo del lavoro,in cui rappresentano l’unica certezza di reddito. Argomenti sempre sostenuti con gran vigore dal segretario regionale Uil Pensionati Rocco Matarozzo.

Paola Copertino

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO